Come si vive a Barcellona: va bene andare ad abitare? COMMENTA  

Come si vive a Barcellona: va bene andare ad abitare? COMMENTA  

E’ da sempre una delle mete vacanziere preferite dagli italiani: Barcellona attrae anche per lo stile di vita, ecco perchè in molti si trasferiscono.

La Spagna è uno dei Paesi europei più gettonati dagli italiani sia per turismo e svago che per motivi professionali. La maggior parte delle persone (per lo più giovani) che decide di visitare Barcellona lo fa perché attratta dalla movida e dallo stile di vita godereccio degli spagnoli (molto simile a quello di noi italiani). A Barcellona c’è sempre da fare la sera, l’offerta di locali ed iniziative è davvero ampia e variegata, per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Uno dei luoghi preferiti dagli italiani in vacanza a Barcellona è la movimentatissima Rambla, la strada sempre popolata di turisti ed artisti che si esibiscono. E se invece si vuole scegliere Barcellona come meta per andarci a vivere e lavorare? Bè in questo caso le cose cambiano leggermente. In Spagna gli stipendi non sono molto alti, si avvicinano alla media di quelli italiani, certo molto dipende dal tipo di attività e dalla tipologia di contratto stipulato.

Chiunque voglia restare in Spagna a vivere, e per la precisione a Barcellona, deve subito mettersi a studiare il catalano, che è la lingua più parlata in questa città e dintorni. Ci sono alcuni quartieri in cui conviene cercare casa e quindi vivere, ad esempio il Quartiere Gotico e Raval (che è molto bazzicato dai turisti e quindi sempre pieno di gente), Poble Sec, che è ricco di locali interessanti e dove si trovano abitazioni a prezzi assai convenienti, Gracia, che un tempo era il quartiere delle case occupate.

Chi vive e lavora in Spagna, e per la precisione a Barcellona, ritiene che la lingua sia uno dei problemi da risolvere in maniera prioritaria: poi tutto il resto è abbastanza agevole. La Spagna è molto simile all’Italia anche per come è organizzata e per lo stile di vita. Da sempre la Spagna attira noi italiani ed ancora oggi sono in tanti ad espatriare proprio a Barcellona o altre città spagnole.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*