Siena: campionato finito per Calaiò

Calcio

Siena: campionato finito per Calaiò

La delusione dopo la vittoria. Il Siena festeggia solo a metà il fondamentale successo di Cesena che avvicina sensibilmente alla salvezza la truppa di Sannino: il day after infatti è quello della diagnosi ufficiale dell’infortunio patito da Emanuele Calaiò al 30’ della ripresa nel contrasto di gioco con Ceccarelli che ha originato il rigore del vantaggio. Come si temeva si tratta di qualcosa di serio: frattura del perone sinistro, quindi due mesi di stop e campionato finito, come rilevato dagli accertamenti diagnostici compiuti presso l’Ospedale Santa Maria alle Scotte. Una vera jattura per il vice-capitano della Robur che, pur tra qualche panchina di troppo dopo l’arrivo di Bogdani, stava vivendo la miglior stagione della carriera a livello di Serie A avendo già ritoccato il proprio record di segnature a quota undici.

Calaiò però non verrà operato: questo è stato il responso della visita effettuata lunedì pomeriggio presso Villa Stuart a Roma dal luminare Pier Paolo Mariani.

La terapia sarà invece conservativa con l’applicazione di un apposito tutore e divieto di carico per almeno un mese. Il ritorno in campo è previsto per il prossimo ritiro estivo, quando Calaiò vorrà ritrovare i compagni in Serie A. Una missione che appare vicinissima: grazie ai gol dell’Arciere nella prima parte di campionato ma pure ai tre nelle ultime quattro partite di Bogdani, che vestirà i panni del vice-Calaiò da domenica alla fine della stagione. Anche per questo Sannino può essere ottimista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche