Sigaretta elettronica: liquidi fai da te semplici

Guide

Sigaretta elettronica: liquidi fai da te semplici

Glicole propilenico per uso alimentare, glicerina vegetale per uso alimentare, acqua bidistillata 10% del totale della base, nicotina liquida 3%, 6% , 9% , 18% ed aromi concentrati: ecco gli ingredienti per preparare l’e-liquid per la sigaretta elettronica

Negli ultimi anni impazza la sigaretta elettronica, un dispositivo elettronico consigliato come surrogato della classica sigaretta per fare smettere gradualmente il fumatore, riducendo il consumo di nicotina. L’e-cig o sigaretta elettronica è nata proprio come surrogato al consumo di sigari, pipe e sigarette. Il coordinatore Riccardo Polosa, professore dell’Università di Catania e direttore scientifico della Liaf è uno dei massimi esperti di sigarette elettroniche. Lo stesso Professore Polosa ha condotto uno studio su 300 fumatori non intenzionati a smettere, dimostrando che la sigaretta elettronica è uno strumento efficace per la disassuefazione. “L’8,7% dei partecipanti ha abbandonato la sigaretta tradizionale e dopo un anno tre quarti di questo gruppo ha abbandonato anche quella elettronica. Il 10.3%, inoltre, ha ridotto il consumo di sigarette tradizionali di almeno il 50%. Certo, bisogna vedere nel lungo termine quanti ricadranno nel vizio e quanti no.

Tuttavia nessuno strumento di lotta al tabagismo, che io sappia, ha mai ottenuto risultati migliori neppure nel breve periodo, su una popolazione di fumatori che non ha mai manifestato il desiderio di smettere”, sono queste le parole del Professore Umberto Veronesi, luminare dell’oncologia, scomparso prematuramente.

Il funzionamento della sigaretta prevede l’inalazione di una soluzione o liquido a base di acqua, glicole propilenico, glicerolo, vaporizzata da un atomizzatore, un dispositivo alimentato da una batteria ricaricabile. La scelta del giusto liquido o soluzione è fondamentale, non tanto per la questione dell’aroma ma per la qualità di ciò che si va a mettere nel proprio atomizzatore. Molti adottano la strategia del provare e riprovare le varie case distributrici fino a che non trovano quella che ritengono più “buona”: una soluzione o e-liquid fai da te. Per la preparazione occorrono i seguenti ingredienti: glicole propilenico per uso alimentare, glicerina vegetale per uso alimentare, acqua bidistillata 10% del totale della base, nicotina liquida 3%, 6% , 9% , 18% ed aromi concentrati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*