Sigarette elettroniche, Italia pensa a divieto in luoghi pubblici COMMENTA  

Sigarette elettroniche, Italia pensa a divieto in luoghi pubblici COMMENTA  

La sigaretta elettronica potrebbe presto essere vietata nei locali pubblici anche in Italia. Proprio come accadrà a breve in Francia, dove l’annuncio è stato dato pochi giorni fa su decisione del governo, anche in Italia potrebbe seguire il modello francese in merito alla regolamentazione delle sigarette elettroniche. L’odierno incontro del Consiglio superiore di sanità è stato pensato proprio per discutere a tutto campo sulle regole legate all’utilizzo delle nuova sigarette elettroniche e, secondo quanto trapelato, vi sarebbero tutte le intenzioni di seguire quanto già attuato dalla Francia.


Applicando cioè le medesime misure già attuate per il consumo di tabacco che prevedono tra le altre cose il divieto di fumare nei luoghi pubblici.

Una misura condivisa anche dal Codacons che in questi giorni ha inviato ai ministeri della Salute e dello Sviluppo economico una diffida, chiedendo che vengano analizzati i liquidi utilizzati per alimentare le sigarette elettroniche.

L’obiettivo è quello di eliminare il rischio che sostanze tossiche o nocive per salute umana o ambiente vengano diffuse.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*