Siglato a Roma accordo tra la provincia di Cuneo e dipartimento agroalimentare-Cnr COMMENTA  

Siglato a Roma accordo tra la provincia di Cuneo e dipartimento agroalimentare-Cnr COMMENTA  

E’ stato siglato a Roma, dalla presidente della provincia di Cuneo Gianna Gancia e dal direttore del Dipartimento Agroalimentare-Consiglio Nazionale delle Ricerche, Domenico Pignone, un importante e fondamentale accordo per lo sviluppo della ricerca scientifica nel cuneese.

Leggi anche: Sigaretta elettronica? Non è innocua e crea dipendenza

“La Provincia riconosce – dichiara la presidente Gancia – il ruolo della ricerca scientifica e dello sviluppo tecnologico nel settore agroalimentare quale motore per la valorizzazione del territorio, per l’incremento della competitività nel comparto dell’agrobusiness, per la valorizzazione dei prodotti tipici, per l’innalzamento dei livelli occupazionali e, in generale, per il rafforzamento del tessuto produttivo, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese”.

Leggi anche: Depurazione acque inefficace, rischi per la salute

Il Cnr ha interesse a rafforzare le proprie attività di ricerca nel territorio della Granda, che ha particolare vocazione per gli ambiti scientifici di riferimento. L’obiettivo potrà essere raggiunto anche attraverso una modulazione della rete del Dipartimento, attualmente non presente nella Provincia.

Come spiega il direttore, Domenico Pignone: “La Provincia di Cuneo è caratterizzata da una grande vocazione agro-industriale. Oltre alle filiere agro-alimentari, nella provincia sono presenti industrie che producono tecnologie e servizi per il settore, come impianti di trasformazione e confezionamento o sistemi di tracciabilità. Inoltre, sono presenti territori che conservano ancora inalterate varietà vegetali tipiche non presenti altrove in tutto il territorio nazionale. Il Dipartimento Agroalimentare del Cnr intende mettere a servizio della comunità cuneese il proprio patrimonio di competenze multidisciplinari ed esperienze per collaborare con Enti ed Istituzioni locali allo sviluppo del territorio”.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Terremoto Emilia Romagna
News

Terremoto Emilia Romagna: M 4.0 stamani, gli aggiornamenti

Una ulteriore scossa di terremoto magnitudo 4.0 è stata avvertita in Emilia Romagna poco fa, questa mattina alle 08:21 . Ieri sera un terremoto M 3.7 è stato avvertito proprio in provincia di Teramo, un terremoto con epicentro a Villa Castellana, e con ipocentro profondo 18 km. E poi questa notte, un terremoto in Emilia Romagna con epicentro a Villa Minozzo, Reggio Emilia, e un ipocentro ad 8 km. Questa notte già all'una e dieci una scossa  M 3.1 con epicentro a Fiordimonte, in provincia di Macerata, con ipocentro a 9 km. Terremoto anche questa mattina, in  Emilia Romagna alle Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*