SIMPLE PLAN - mercoledì 28/3 a Milano (Alcatraz) e giov. 29/3 a Roma (Orion) - Notizie.it

SIMPLE PLAN – mercoledì 28/3 a Milano (Alcatraz) e giov. 29/3 a Roma (Orion)

Concerti

SIMPLE PLAN – mercoledì 28/3 a Milano (Alcatraz) e giov. 29/3 a Roma (Orion)

ALL’I-DAY 2010 CON BLINK-182, SUM 41 ED ALL TIME LOW SONO STATI PROTAGONISTI DI UNA DELLE PAGINE PUNK-ROCK DI MAGGIORE SUCCESSO DEGLI ULTIMI ANNI CON BEN 30.000 PERSONE ACCORSE DA TUTTA LA PENISOLA PER ASSISTERE AL FESTIVAL. ORA, FORTI DEI CONSENSI OTTENUTI NEI LIVE SHOWS E CON IL RECENTE ALBUM GET YOUR HEART ON!, RITORNANO PER DUE GRANDI APPUNTAMENTI DAL VIVO I CANADESI:

special guest: WE THE KINGS
AMATISSIMI DAL PUBBLICO DEI GIOVANISSIMI MA ANCHE DA QUELLI CHE TROVANO IRRESISTIBILE LA MISCELA TRA POP E PUNK, ARRIVA PER DUE DATE ITALIANE UNA DELLE BAND CHE MAGGIORMENTE HA INFLUENZATO – E CONTINUA AD INFLUENZARE – IL POP-PUNK, UNA BAND CAPACE DI VENDERE MILIONI DI DISCHI E DI CRESCERE MUSICALMENTE ASSIEME AI PROPRI NUMEROSISSIMI FANS!
Mercoledì 28 Marzo 2012
Milano – ALCATRAZ
Via Valtellina, 25
Apertura porte Ore: 19.00 – Inizio Concerti Ore: 20.20
prezzo del biglietto: 23 euro + diritti di Prevendita

Giovedì 29 Marzo 2012
ROMA – ORION CLUB
Via Kennedy, 52 – Ciampino (Roma)
Apertura porte Ore: 20.00 – Inizio Concerti Ore: 21.00
prezzo del biglietto: 23 euro + diritti di Prevendita

PER ENTRAMBE LE DATE PREVENDITE ATTIVE SU:
www.ticketone.it
PER MILANO su www.bookingshow.it e su www.ticket.it
PER ROMA su www.greenticket.it

Informazioni su come acquistare i biglietti:
Ticketone 892 101 www.ticketone.it
Ticket.it 02 54271 www.ticket.it
Bookingshow 800.58.70.55 www.bookingshow.it
Greenticket 899.5000.55 www.greenticket.it

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

www.vivoconcerti.com

Da Montreal (Canada) ecco tornare in Italia gli amatissimi Simple Plan; band esplosa a livello mondiale all’inizio degli anni 2000 in contemporanea all’ascesa planetaria del pop-punk.

Non a caso Simple Plan sono da considerarsi dei veri e propri alfieri di questo genere amato soprattutto dai giovanissimi, insieme a Blink-182, Green Day, Sum-41, All Time Low e Good Charlotte.
Il quintetto canadese arriva in Italia dopo le grandi esibizioni all’I-Day Festival del 2010 e del 2011 e dopo i numerosi sold-out fatti registrare nei club italiani (gli ultimi sono stati all’Alcatraz di Milano ed all’Estragon di Bologna).
La band è tornata prima dell’estate 2011 con l’album Get Your Heart On!, un album di rock moderno, gloriosamente allegro e melodicamente senza limiti che vede i Simple Plan tornare all’ energia di No Pads e Still Not Getting Any dopo essersi presi un attimo di pausa con i suoni più dark dell’ album precedente.
“Amiamo e siamo molto orgogliosi del nostro terzo album, penso fosse un disco che dovevamo fare perché in quel momento volevamo fare qualcosa di diverso” spiega il bassista David Desrosiers “Ma ora è tempo di tornare alle nostre canzoni piene di energia.

Non vedevamo l’ora di avere delle nuove canzoni up-tempo, perché è davvero divertente suonarle dal vivo”.
Uno dei primi brani scritti per Get Your Heart On! è il pezzo d’ apertura “You Suck At Love”. La melodia accattivante del ritornello e l’ironia del pezzo si sono fatte subito apprezzare dai fan nei live shows, spiega il chitarrista Sebastien Lefebvre:“Questa band si è formata on the road. E’ lì che ci siamo guadagnati tutto in termini di rapporto coi fan. Vogliamo mantenere sempre quell’energia, divertirci con questi brani ed essere sicuri che arrivino a chi li ascolta dal vivo. Quando abbiamo suonato “You Suck At Love”, dal vivo per la prima volta è andato tutto benissimo e da è poi nato tutto il disco e la sua impostazione veloce e nuovamente potente. Quindi abbiamo pensato che questa volta sarebbe stato carino avere più brani che colpissero allo stomaco. E’ stato un po’ il nostro mantra durante la stesura dell’album”.
Il che non vuol dire che in Get Your Heart On! non ci sia varietà musicale.

“Summer Paradise”, che vede la partecipazione del rapper somalo-canadese K’naan, è un brano con influenze reggae, mentre “Gone Too Soon” è una ballata emozionante trainata dal suono del pianoforte. Come in tutti gli album dei Simple Plan, le canzoni più lente e riflessive sono bilanciate da brani più movimentati, che qui sono più numerosi. Prodotto di Brian Howes (Puddle of Mud, Boys Like Girls), Get Your Heart On! è pieno di canzoni super energiche quali “Loser of The Year”, “Last One Standing”, “Freaking Me Out” (con Alex Gaskarth degli All Time Low) e “Can’t Keep My Hand Off You”, scritta da Bouvier e Comeau insieme a uno dei loro idoli musicali, Rivers Cuomo dei Weezer, che canta anche nel pezzo. “Lavorare con Rivers e avere anche la sua voce in “Can’t Keep My Hands Off You” è stato un sogno che per noi è diventato realtà” dice Bouvier. Altri brani di sicuro successo sono “Anywhere Else But Here” e “Astronaut” (quando le suoneranno dal vivo, il pubblico sarà con le braccia alzate!) e il primo singolo “Jet Lag”, il duetto con Natasha Bedingfield, cantante pop britannica.

SIMPLE PLAN ON STAGE:

Pierre Bouvier (Voce)
Chuck Comeau (Batteria, Backing Vocals)
David Desrosiers (Basso, Backing Vocals)
Sebastien Lefebvre (Chitarra, Backing Vocals)
Jeff Stinco (Chitarra solista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche