Sintomi di allergia ai funghi

Salute

Sintomi di allergia ai funghi

funghi
funghi

Tutti i sintomi per riconoscere un'allergia ai funghi e cosa fare in caso di reazione allergica causata dall'assunzione di funghi.

In caso di malessere e di sintomi allergici dopo l’assunzione di funghi, contattare immediatamente un medico.

Allergia ai funghi

I sintomi di allergia ai funghi assomigliano ai sintomi di molte altre allergie alimentari e possono essere molto pericolosi. Essi derivano dal fatto che il corpo considera il fungo una tossina invasore e risponde di conseguenza.

Anche se abbiamo sempre mangiato funghi senza avere nessuna conseguenza, potrebbe capitare ad un certo punto della vita che siamo diventati intolleranti.

Le allergie possono essere anche fatali dunque se avvertiamo malessere dopo aver ingerito dei funghi, prestiamo la massima attenzione e contattiamo subito un medico.

Di solito i sintomi delle allergie ai funghi sorgono entro 20 o 30 minuti dall’ingestione.

Di seguito un elenco dei sintomi più frequenti che potrebbero indicare la presenza di una reazione allergica.

Sintomi allergia ai funghi

  • Prurito. La pelle potrebbe cominciare ad essere pruriginosa o scoppiare in orticaria una volta che il fungo è nel nostro sistema.

    Anche se la tentazione di grattarci potrebbe essere fortissima, cerchiamo di contenerci. Grattarci con forza non ci aiuterà e debellare il prurito, anzi potrebbe addirittura farlo aumentare.

  • Gonfiore dei tessuti. Potremmo accorgerci che le nostre mani e i nostri piedi si sono gonfiati. Sentiremo dolore e piedi e mani saranno molto sensibili al tatto.
  • Difficoltà di respirazione. Una reazione allergica ai funghi potrebbe causarci affaticamento o addirittura mancanza di respiro e una sensazione di costrizione al petto. Cerchiamo, per quanto possibile, di mantenere la calma e non farci prendere dal panico.
  • Disturbi gastrointestinali. In caso di reazione allergica dopo l’assunzione di funghi anche il nostro apparato gastrointestinale potrebbe essere coinvolto. I sintomi più comuni che avviseremo vanno dalla nausea al vomito, alla diarrea e a forti e dolorosi crampi allo stomaco.
  • Mal di testa. Potremmo avvertire ad un certo punto un forte mal di testa ed essere di conseguenza irritati dai rumori e dalle chiacchiere dei nostri vicini di tavola.
  • Shock anafilattico.

    Nei casi più gravi potrebbe addirittura verificarsi uno shock anafilattico ossia una reazione allergica a rapida comparsa che potrebbe addirittura causare la morte dell’individuo.

Cosa fare in caso di reazione allergica ai funghi

In caso di allergia ai funghi la prima cosa da fare è senz’altro rivolgerci a un medico che potrebbe prescriverci degli antistaminici o dei farmaci simili per fornirci un po’ di sollievo.

Se ci accorgiamo che la reazione allergica del nostro corpo è particolarmente grave, possiamo accelerare i tempi e recarci direttamente al Pronto Soccorso più vicino per ricevere cure più immediate.

Ad ogni modo mai sottovalutare le reazioni allergiche e passare ai rimedi fai da te.

Superata la fase critica della nostra allergia, per il futuro sarà ovviamente il caso di evitare di mangiare di nuovo quella particolare tipologia di funghi che ha provocato la reazione allergica. Inoltre sottoporci a degli scrupolosi test allergologici potrebbe svelarci con precisione a quale fungo o a quale categorie di funghi siamo allergici, così da evitare sia di ingerirlo che di entrarci nuovamente in contatto.

Per saperne di più

Per combattere ogni tipo di allergia L-ARGININA è il nuovo prodotto di origine tedesca che oltre alla funzione anti-allergene è un ottimo integratore alimentare.

Per un uso continuo, fornisce risultati immediati e soddisfacenti grazie alla nuova formula ideata da un team di ricercatori specializzati.

Adatto a prevenire l’allergia è il set di filtri ultra traspiranti Woody Nose, ideati per bloccare gli allergeni presenti nell’ambiente e per generare sollievo in poco tempo. Composto da diversi filtri di ricambio, è un prodotto che migliora rapidamente il senso di chiusura del naso e favorisce il passaggio dell’aria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche