Sintomi di un’allergia al siero del latte

Guide

Sintomi di un’allergia al siero del latte

Il latte si divide in due parti principali, la parte acquosa chiamata siero, che costituisce il 20% delle proteine contenute nel latte, e la caseina, i grumosi pezzi bianchi che si vedono nel latte acido. Vi è un fraintendimento comune che vede l’allergia al latte vaccino e l’intolleranza al lattosio come la stessa malattia. Difatti non lo sono, ma interessano due parti diverse del corpo. L’allergia al latte colpisce il sistema immunitario, mentre l’intolleranza al lattosio interessa solo l’apparato digerente. Tuttavia, alcuni dei sintomi dell’allergia al latte sono simili a quelli dell’intolleranza al lattosio.

Origine dei sintomi

Il sistema immunitario vede le proteine presenti nel siero come una malattia simile a un virus e le attacca. Il problema con molte delle allergie al siero è che la reazione è violenta. Le sostanze chimiche vengono prodotte per difendere il corpo da possibili intrusi ed è la reazione dell’organismo a queste sostanze chimiche che provoca i sintomi dell’allergia al siero.

Le persone che ne soffrono potrebbero sperimentare questa condizione subito dopo aver ingerito del siero o anche alcune ore dopo. Inoltre, l’allergia può interessare uno o più apparati dell’organismo allo stesso tempo.

Reazione dell’apparato digerente

Come le persone con un’intolleranza al lattosio, coloro che soffrono di allergia al latte sperimentano vari sintomi legati all’apparato digerente. Diarrea, crampi, gonfiore, vomito e nausea sono tutti sintomi di un’allergia al siero del latte. Possono manifestarsi subito dopo aver mangiato il siero presente nel latte vaccino o anche molte ore dopo. Mentre gli intolleranti al lattosio possono prendere degli integratori per facilitare la digestione, l’unico modo per fermare il manifestarsi di questi sintomi è quello di smettere di mangiare prodotti contenenti siero di latte.

Reazione dell’apparato respiratorio

Un’allergia al latte condivide gli stessi sintomi con altre allergie stagionali. Starnuti, prurito agli occhi e lacrimazione, tosse e rinorrea sono tutti sintomi respiratori di un’allergia al siero.

Potrebbe anche scatenarsi un attacco di asma. Diversamente da molte allergie stagionali, specialmente quelle dovute a piante e alberi, un’allergia al siero del latte può essere evitata.

Reazione dell’apparato tegumentario (pelle)

Reazioni allergiche comuni a molti altri prodotti interessano la pelle così come fa l’allergia al siero di latte. Sintomi come eczema, orticaria e altre eruzioni cutanee possono manifestarsi insieme ad altri sintomi o da soli. Alcune persone sperimentano anche un rigonfiamento della parte attorno alle labbra, accompagnato da rossore.

Apparati velocizzati

In alcuni casi, gli apparati dell’organismo diventano stracarichi di sostanze chimiche provocate dall’allergia. Queste persone sperimentano una grave reazione allergica chiamata anafilassi. La reazione include gonfiore all’interno della bocca, della gola e delle vie respiratorie tanto che l’aria non riesce ad arrivare ai polmoni. Se i dovuti farmaci di emergenza come l’epinefrina non vengono somministrati subito, la persona potrebbe morire. Anche il sistema cardiovascolare viene colpito durante l’anafilassi.

La pressione del sangue si alza notevolmente a causa delle altre reazioni e spesso provoca vertigini e svenimenti. Anche in questo caso, i farmaci devono essere somministrati velocemente per evitare la morte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*