Sinusite: cinque segni per riconoscerla

Salute

Sinusite: cinque segni per riconoscerla

Sinusite: cinque segni per riconoscerla
Sinusite: cinque segni per riconoscerla

Sinusite: è sicuramente tra i primi segni del logorio della vita moderna. Presente in bimbi, adolescenti e adulti, diventa cronica se trascurata

Sinusite è da intendersi come l’infiammazione delle mucose dei seni paranasali. I seni paranasali sono le cavità che troviamo all’interno delle ossa del massiccio frontale. Se si infiammano, le mucose aumentano di volume, causando di fatto il ristagno del muco dentro i seni, in concomitanza con il restringimento delle cavità respiratorie. Nello specifico, i seni paranasali sono la sede dove si deposita il muco: un fluido che filtra batteri e particelle durante la respirazione. Peli sottili chiamati ciglia hanno poi la funzione di spazzolare via il muco al di fuori dei seni, consentendone l’eliminazione. La sinusite, in quanto infiammazione delle mucose, non deve essere sottovalutata. Richiede la diagnosi del medico e una cura di antibiotici è la strada più efficace.

Sinusite: i sintomi sui bimbi, sugli adolescenti e sugli adulti

La sinusite ha sintomi diversi a seconda dell’età e si riconosce generalmente da precisi segnali che però devono essere contestualizzati: dolore facciale, secrezione nasale, mal di testa, mal di gola e febbre.

Può essere acuta o cronica, cioè più o meno grave. Nel particolare, sui bimbi piccoli, i sintomi sono simili a quelli del raffreddore: naso chiuso e febbriciattola. Sugli adolescenti, i sintomi sono: tosse secca che supera i 7 giorni, congestione e febbre. Ma a volte questi si accompagnano anche a mal di denti e mal di orecchi. Sugli adulti, infine, i sintomi della malattia si traducono innanzitutto in dolore acuto. Un sintomo che può interessare varie parti del corpo a seconda del seno coinvolto nell’infiammazione. Può essere:

a) dolore frontale(quando entrambi i seni paranasali sono infiammati);

b) dolore alle mascelle, o anche all’arcata dentale superiore, o alle guance;

c) dolore nella parte comprensiva tra gli occhi;

d) dolore del collo e delle orecchie.

Insieme al dolore, la sinusite su soggetti adulti può causare la secrezione nasale di colore biancastro, o giallo-verdastro. Diventa cronica, quando l’infezione dura almeno tre mesi.

Benché meno gravi di quella acuta, i sintomi di sinusite cronica, se non curata, può richiedere un intervento chirurgico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche