Siracusa, meravigliosa città greca

News

Siracusa, meravigliosa città greca

tempio d'apollo

Passeggiare per Siracusa è come attraversare una vera e propria città greca. Anche se nel tempo romani, bizantini, svevi, aragonesi, catalani e spagnoli hanno lasciato le loro tracce, la pietra bianca che circonda la città ricorda sempre la città greca che era in origine. Basta passeggiare in Ortigia, l’incantevole isola unita alla terra ferma dal ponte umbertino e vedere i resti del tempio d’apollo ubicato tra i palazzi vicino all’antico mercato caratteristico del posto.

Ortigia è una realtà meravigliosa, camminare tra le sue vie è come vedere un museo all’aperto sino alla magnifica cattedrale, un tempo, tempio di Atena e la meravigliosa piazza utilizzata anche per girare film di grande spessore.

Per poi scendere alla famosa Fonte Aretusa, dove il mito si sposa con la bellezza delle acque. Il mito vuole che Alfeo. Dio dei fiumi, s’invaghì di Aretusa, ninfa di Artemide, e che in ogni modo abbia tentato di sedurla. Ma la giovane chiese della Dea che la tramutò in fonte, sfociando nelle acque di Ortigia. Alfeo tuttavia non si arrese affidandosi alle acque per congiungersi con la sua amata. Un storia che ha ispirato e affascinato artisti da tutto il mondo. Ortigia e ricca di basiliche e chiese tutte da visitare inoltrandosi nelle piccole vie caratteristiche dell’isola.

Fuori da Ortigia si può visitare il Parco archeologico della Neapolis . Un’esperienza indimenticabile. Vi può visitare l’anfiteatro romano, l’arena in cui combattevano i gladiatori contro gli animali feroci. Scendendo si può visitare il meraviglioso teatro greco che ogni anno ospita le Rappresentazioni Classsiche che iniziano al tramonto in un suggestivo scenario. E ancora si può visitare l’orecchio di Dionisio, famosa per i suoi fenomeni acustici, è una cava a forma di orecchio o imbuto rovesciato. Ma Siracusa è anche mare, spiagge e divertimento.

Visitare Siracusa è come entrare in un nuovo mondo, assaggiarne gli odori, i sapori e rivivere quell’epoca greca che caratterizza ancora oggi la città.

Federica Scorpo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...