Siria ancora nel sangue: trovati 30 cadaveri a Damasco COMMENTA  

Siria ancora nel sangue: trovati 30 cadaveri a Damasco COMMENTA  

Prosegue l’ondata di omicidi in Siria. Nelle ultime ore sono stati trovati i corpi senza vita di tre persone. Decapitate e con segni di tortura, le vittime sono state trovate questa mattina a Damasco.

Un omicidio compiuto dai ribelli già accusati di aver decapitato un uomo nel nord del Paese. Intanto l’osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria ha affermato che il maggior numero di vittime da quando la rivolta siriana è iniziata (nel marzo 2011), sono state uccise nel 2012.

Le vittime ad oggi sono infatti 45mila, 39 mila delle quali uccise negli ultimi dodici mesi e 28 mila delle quali sono civili.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*