Siria, G20 diviso COMMENTA  

Siria, G20 diviso COMMENTA  

 

La crisi siriana al centro del G20 a San Pietroburgo. Una riunione dedicata ai temi degli aiuti umanitari e dei rifugiati nell’area apre i lavori di questa seconda e ultima giornata di vertice. Ieri faccia a faccia tra il presidente russo Putin e il premier britannico Cameron. Posizioni ancora molto distanti tra le diplomazie mondiali: Stati Uniti e Francia confermano il sì all’attacco, sul fronte opposto Russia e Cina.

Intanto domani è la giornata di preghiera e di digiuno indetta dal Papa per la pace in Siria e in Medioriente. Infinite le adesioni anche tra le fila di altre confessioni religiose, per una mobilitazione che ha assunto proporzioni mondiali.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*