Siria: il ritiro di Mosca è un passo verso la pace COMMENTA  

Siria: il ritiro di Mosca è un passo verso la pace COMMENTA  

Il ritiro delle truppe russe dalla Siria è stato salutato da Jens Stoltenberg come un grande passo avanti nella pacificazione della regione. Il territorio siriano, martoriato da cinque anni di guerra, ha la primaria necessità di ridurre il prima possibile le tensioni militari interne e, ove possibile, ritrovare una unità generale in chiave anti Isis. Secondo il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, il ritiro delle truppe di terra da parte di Mosca contribuirà a pacificare la Siria, anche se le effettive conseguenze dell’azione decisa da Putin restano ancora da valutare.


Sono in molti a sostenere che l’intervento russo sia stato determinante nel far guadagnare alle fazioni governative, favorevoli all’ex presidente Bashar Al Assad, un indubbio vantaggio in sede di negoziati.

Ora Assad potrà affrontare i suoi avversari politici da una posizione senz’altro migliore rispetto a qualche mese fa, ma il problema è che i tavoli delle trattative potrebbero non essere così vicini come ci si auspica.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*