Siria, sequestrato ingegnere italiano: è Mario Belluomo, di Catania

Catania

Siria, sequestrato ingegnere italiano: è Mario Belluomo, di Catania

Tartus (Siria) – Un nostro connazionale è stato rapito in Siria insieme a due colleghi. Si tratta di Mario Belluomo, ingegnere catanese, dipendente della Latakia. La notizia è stata confermata dalla Farnesina. Il sequestro è avvenuto nella zona costiera di Tartus. Il Ministro Terzi sta seguendo la vicenda in prima persona:

“L’incolumità del connazionale è la nostra priorità assoluta ed è indispensabile tenere il massimo riserbo”, ha sottolineato. “Anche in questo caso, in raccordo con tutte le strutture dello Stato coinvolte, stiamo lavorando con il massimo impegno e con la stessa dedizione con cui le nostre ambasciate e consolati quotidianamente prestano assistenza ai connazionali in difficoltà, anche in regioni e situazioni a rischio. Dal novembre 2011 l’azione del governo, di tutte le sue strutture e in particolare dell’Unità di Crisi della Farnesina ha condotto alla liberazione di 27 cittadini italiani rapiti all’estero. Ricordo che due di questi furono rapiti proprio in Siria e lo scorso 29 luglio sono rientrati in Italia, grazie all’intenso lavoro e alla stretta collaborazione di tutti gli organi dello Stato”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*