Siria, Vanessa e Greta finalmente in Italia COMMENTA  

Siria, Vanessa e Greta finalmente in Italia COMMENTA  

il-rapimento-di-vanessa-e-greta-dietro-ce-un-disegno-preciso_2c358584-1ffd-11e4-ab4a-c8068fab2abc_display-kf1H-U430501089422400y0G-593x443@Corriere-Web-Sezioni

Le due cooperanti italiane, Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, impegnate a seguire il Progetto Horryaty nei pressi di Aleppo, erano state rapite a fine Luglio in Siria.

Nella notte tra il 15 e il 16 gennaio sono atterrate a Roma Ciampino. Ieri sera, infatti è arrivata la notizia della conclusione delle trattative per la loro liberazione.   Qualche minuto prima che avvenisse il rilascio vero e proprio sono circolati alcuni tweet da parte dei ribelli siriani che annunciavano la liberazione delle due volontarie.


Ad accogliere le due giovani è stato il ministro degli Esteri Gentiloni. Dopo essere rimaste sequestrate per sei mesi le due ragazze finalmente ritornano in Italia, dove saranno prima interrogate e poi potranno rivedere i propri familiari.


Il 31 dicembre scorso è stato pubblicato un video su Youtube in cui le due ragazze supplicavano il governo italiano di intervenire per la loro liberazione.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*