Slovenia: referendum sui diritti delle coppie gay COMMENTA  

Slovenia: referendum sui diritti delle coppie gay COMMENTA  

Lubiana. Sono state aperte alle 7.00 di questa mattina le urne, per il referendum sulla revisione del Codice di famiglia sloveno che prevede, fra le altre cose, un ampliamento dei diritti delle coppie gay. La legge, fortemente voluta dal precedente governo di centro-sinistra, stabilisce che i partner gay acquisiscano lo stesso status legale, attualmente riconosciuto alle coppie eterosessuali, sia in tema di eredità che di adozioni.


Il nuovo Codice, infatti, definisce la famiglia come: “un gruppo che comprende almeno un bambino con uno o due genitori o altri adulti che forniscono il loro aiuto”.


Dichiarazione, quest’ultima, che vede contrari conservatori e chiesa cattolica, che si oppongono alla riforma, peraltro già approvata dal Parlamento, tramite la raccolta di firme, per un referendum abrogativo.


 

Marika Nesi

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*