Smartphone, la droga dei giovanissimi

Tecnologia

Smartphone, la droga dei giovanissimi

L’utilizzo costante dello smartphone da parte delle nuove generazioni, sta assumendo ormai i connotati di una vera e propria dipendenza. Analizzando le abitudini dei giovani tra i 18 e i 30 anni, il Rapporto Cisco Connected World Report 2012 ha fotografato una situazione preoccupante: la Generazione Y, cresciuta sin dai primi anni con le nuove tecnologie, non può proprio fare a meno degli smartphone, al punto da utilizzasli in ogni momento della giornata, dalla mattina alla sera, ed in ogni luogo, dal letto al bagno fino all’automobile. Ma non solo: quando non hanno la possibilità di utilizzarlo l’ansia sale e così le loro preoccupazioni. Lo studio ha rivelato che ben il 90% degli intervistati utilizza lo smartphone fin dalle prime ore della mattina. Una grande fetta di loro, pari al 29%, non riesce a tenere il conto delle volte in cui controlla il dispositivo durante la giornata e ben due persone su cinque hanno sottolineato che senza smartphone si sentirebbero come se una parte di loro mancasse.

Insomma qualcosa di molto simile alle dipendenze da droghe o alcol.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche