Smartwatch: come funzionano e perché comprarli

Tecnologia

Smartwatch: come funzionano e perché comprarli

smartwatch

Non sappiamo ancora se saranno davvero i gadget del futuro, ma gli smartwatch promettono comunque di semplificare la nostra vita. Vediamo come.

Ci siamo occupati da poco delle migliori marche di smartwatch e dei luoghi – perlopiù virtuali – dove comprarli ai prezzi più accessibili. Cerchiamo ora di allargare il discorso: come abbiamo già visto, lo smartwatch è un gadget elettronico che, nelle intenzioni di chi lo ha progettato – soprattutto in seno alla Apple -, avrebbe dovuto sostituire in breve tempo gli smartphone come tool in grado di organizzare e gestire l’agenda di milioni di persone. Il tutto a costi contenuti (sia detto sempre in forma relativa), e con l’ingombro di un orologio da polso. La realtà, per il momento, non sta dando pienamente ragione allo smartwatch, ma in molti sono convinti che si tratti, per l’appunto, solo di una questione di tempo. Uno smartwatch da tenere sott’occhio è senz’altro il LaTEC Smartwatch con cui possiamo gestire le chiamate in entrate e in uscita, visualizzare le notifiche, contare i passi e monitorare la qualità del sonno.

Il tutto ad un prezzo molto conveniente!

Ma come funzionano gli smartwatch? Come prendere confidenza con questi oggetti, per molti ancora misteriosi? Uno smartwatch è sostanzialmente un device esteriormente in tutto e per tutto simile a un orologio da polso, che però al suo interno contiene tutte (o quasi) le funzioni di un normale smartphone. In realtà, per le funzioni di telefonia, esso deve appoggiarsi a un normale dispositivo mobile, tramite collegamento bluetooth: tramite quest’ultimo, uno smartwatch è in grado di inviare e ricevere chiamate o SMS, connettersi a Internet e interagire con i principali software di messaggistica così come con i social network più popolari. Inoltre, con uno di questi dispositivi è possibile immagazzinare dati (ad esempio MP3 da riascoltare collegandovi degli auricolari wireless) e scaricarli su PC, oltre ovviamente a fornire degli eccellenti tool per la misura dei bioritmi sotto sforzo (battito cardiaco, calorie bruciate) e altro ancora.

A tal proposito un altro device da prendere in considerazione è il DeYoun, compatibile sia con Android sia con iPhone, può funzionare sia tramite Bluetooth o tramite Micro-SIM.

Prezzo accessibile a tutti, approfittatene!

Insomma, al netto di una spesa ancora considerevole, gli smartwatch sono degli strumenti utilissimi per coloro che desiderano gestire le funzioni principali solitamente demandate allo smartphone con un apparecchio di dimensioni notevolmente ridotte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche