Smette di sorridere per una settimana, ecco cosa le succede

News

Smette di sorridere per una settimana, ecco cosa le succede

Una settimana intera senza sorrisi. Una giovane di trenta anni ha provato a non ridere e sorridere per sette giorni interi dopo che un suo capo, al lavoro, le aveva fatto notare che il suo modo di essere, sempre sorridente e leggero, poteva apparire “fancazzista” e superficiale agli occhi degli altri. “Mi sono spesso sentita a disagio con le persone a causa della mia abitudine a sorridere sempre, così ho deciso di smettere per una settimana. Non ho più sorriso ai baristi del locale dove faccio colazione ogni giorno, ai commessi del supermercato dove vado a fare la spesa, agli istruttori di gym, alla portinaia, al mio cane, al mio compagno, a chiunque ho incrociato sulla mia strada. Alla fine sono diventata la persona seria che mi avevano chiesto di essere. I primi giorni sono stati i più difficili, perché ho dovuto controllare un istinto, che è quello di sorridere e comunicare gioia.

Poi, dal terzo giorno in poi, la normalità era diventata la serietà”.

Ma cosa succede a livello fisico ed emotivo se si evita di ridere e sorridere? Innanzitutto vi è una sensibile riduzione di dopamina e serotonina, gli ormoni del benessere e buonumore, per cui la depressione potrebbe essere in agguato. Si viene presi da una sensazione di apatia che prevale sulla tristezza vera e propria.

Il tempo trascorso senza sorrisi può avere però l’effetto di avvicinarci a persone più riservate e musone con cui non tutti hanno voglia di relazionarsi ed invece hanno aspetti molto interessanti da scoprire rispetto, forse, ad una persona sempre gioviale e allegra. E voi, ci provereste a vivere qualche giorno senza sorridere?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche