Smitizzare il nucleare

Attualità

Smitizzare il nucleare

Un sogno o un viaggio può servire all’immaginazione di farci vivere problemi drammatici dell’era della globalizzazione. Stare sotto la superficie del mare, o anzi dell’Oceano, su di un’unità navale della marina statunitense. Il sottomarino va a combustibile nucleare, ah sì…proprio l’energia nucleare tanto discussa nel mondo scientifico. Emergere nel cosmo marino, ascoltando il cd di Laura Pausini “From the inside”, urlare contro la guerra; cantare e invocare la pace e la non belligeranza. La tonalità fantasiosa e surreale della canzone “Surrender” è futurista, ci porta verso la felicità matura:ricerchiamo nella vita la vera felicità . Le Nazioni più avanzate debbono far sì che l’odio tra le popolazioni sia messo in soffitta. La musica,sinonimo di pace con la sua tonalità latente ci porta su di giri,raggiungiamo redivivi una sensazione unica che appartiene all’irrealtà. Connettersi ad Internet e visitare siti in lingua inglese dei giornali dell’Occidente,serve a maturare ideali eclettici,universale cosmica fantasia della pace e dello sviluppo.

Noi occidentali non dobbiamo sottostare all’odio degli islamici verso gli americani, la Religione ci deve guidare verso la complessa coesione etnica.
Dobbiamo farci sentire per esprimere la nostra idea fondamentale,di smilitarizzare il nucleare. La guerra è una follia umana, gli esperimenti nucleari sotterranei sono un delirio arrogante delle potenze politiche del mondo. I terremoti dipendono dalla scienza geofisica, gli strati geologici si muovono in maniera disordinata e catastrofica in seguito agli scoppi degli ordigni nucleari. Isoliamo politicamente ed economicamente le nazioni belligeranti. Le potenze nucleari del mondo sono:gli Stati Uniti d’America, la Russia, la Francia, la Gran Bretagna, la Cina, l’India, il Pakistan e Israele.Noi cittadini comuni,dobbiamo sventolare slogan e cartelloni pacifici che debbono far vivere l’arcobaleno pacifico. Le teen-agers di Laura Pausini devono cercare di premere sui governanti affinché la diplomazia prevalga sull’ideale barbaro del conflitto bellico.
Il viaggio sul sottomarino immaginario americano sta per terminare,cambiare significa dare ali alla musica:arte mediatica di importanza epocale.

Cambiare significa mettere da parte l’odio xenofobo,lo scacchiere internazionale deve essere senza confini. Il villaggio virtuale della Rete immaginaria coesiste nella pace e nello sviluppo sociale e solidale. Il terrorismo internazionale si combatte con la cooperazione solidale:aiuta chi e’ più povero,porgi l’altra guancia,non cercare nella vendetta folle ossigeno per la tua distruzione cerebrale. Il complesso degli organi di stampa dei paesi in testa alla modernizzazione sociale e tecnologica deve far trasparire ideali esistenziali come la solidarietà umana. Il viaggio sul sottomarino sta per finire,ci avviciniamo al Golfo Persico,viaggiamo a trenta nodi,la musica fa muovere perfino il tachimetro dell’elemento nucleare. Il massimalismo pacifico ci fa sorridere all’ipocrisia della gente occidentale,il nostro navigare immersi e riemersi fa parte della fantasia geometrica della fisica moderna;il videotelefonino non funziona,siamo bombardati dalle onde elettromagnetiche misteriose. La composizione musicale basata su frasi semplici e armoniose ci contraddistingue per i nostri ideali che debbono permeare nella nostra difficile vita.

Protestare significa far trasparire la bontà.
La Chiesa dovrebbe premere sui giovani per far sì che la corsa al riarmo venga meno;le nazioni malandrine debbono essere isolate economicamente con sanzioni durissime. Il denaro deve circolare liberamente nelle grandi democrazie non belligeranti. Noi crediamo che gli Stati Uniti possano divenire la più grande democrazia del mondo se verranno messi da parte lo spirito di vendetta e il rancore verso il mondo islamico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche