Soia verde, gialla e rossa: proprietà

Salute

Soia verde, gialla e rossa: proprietà

La soia: coltura vegetale di origine asiatica, ricca di proprietà benefiche e salutari per l’organismo umano; diverse le proprietà delle cultivar verde, gialla e rossa

La soia è una coltura vegetale sempreverde della famiglia delle leguminose di cui si utilizzano i semi o germogli che si ricavano dal seme di soia, la cui pianta è conosciuta con il nome di Glicine max. Originaria dell’Asia Centrale, la soia è un legume che ha la forma simile di un baccello simile ad un fagiolo che racchiude i germogli: il baccello può essere di varietà e tonalità cromatica. La soia è ricca di proprietà benefiche quali fibre, vitamine (gruppo A, B ed E), sostanze proteiche, grassi polinsaturi, isoflavoni e sali minerali (magnesio, potassio, fosforo e calcio). Consumata, soprattutto, dalle popolazioni orientali, la soia è un alimento utile nella prevenzione di patologie: abbassa il livello di colesterolo, previene dal rischio di insorgenza delle malattie cardiocircolatorie, protegge e contrasta l’azione dei radicali liberi, inibisce la crescita delle cellule tumorali, combatte e previene l’osteoporosi, oltre ai disturbi legati alla menopausa.

Le cultivar più diffuse sono la soia gialla, dalla quale si possono ricavare diversi derivati; l’aspetto estetico è quella dei fagioli rotondi di colore giallo, da cui si ricavano la polpa e il latte.

La soia gialla la si può consumare così come raccolta, lasciando i baccelli a bagno per 12 ore e cuocendoli per mezz’ora in pentola a pressione. La soia gialla rispetto alle altre varietà richiede molto più tempo per cuocerla.

La soia verde non è altro che la soia gialla raccolta in fase precoce, prima che raggiunga la fase di maturazione completa, i cui semi o germogli sono chiamati fagioli mung o green gram utilizzati per produrre i famosi spaghetti di soia che vengono cucinati in deliziose ricette orientali, spesso con frutti di mare e verdure. Chi è vegano, apprezza e consuma i germogli di soia verde o fagioli mung, particolarmente ricchi di sostanze nutritive e poveri di lipidi. Per chi segue una dieta ipocalorica e povera di grassi, i fagioli mung sono un valido ed adatto alimento light completo e nutritivo. Esteticamente si presentano come piccoli semi verdi che, per il consumo, vengono decorticati e spezzati; a differenza della soia gialla matura, i germogli di soia verde si cuociono velocemente e possiedono un aroma dolciastro e delicato.

I baccelli mung sono facilmente digeribili e light, contengono molte vitamine, sali minerali, proteine, aminoacidi ed enzimi importanti per la digestione; le sostanze nutritive contenute nei germogli della soia verde aumentano molto quando maturano e crescono; il processo di germogliazione e di maturazione avviene naturalmente, quando i semi ed i germogli si trovano a contatto con l’acqua o in un ambiente umido, anche lontano dall’esposizione ai raggi solari.

La soia verde è facilmente reperibile nei negozi di cibo vegan, ma si rinvengono anche in parafarmacie, erboristerie e supermercati.

La soia rossa o fagioli azuki sono piccoli frutti rossi del baccello di colore rosso rubino, sono soprannominati i “re dei fagioli”, preziosi alleati della salute, il loro consumo è concentrato nell’area nipponica. La soia rossa contiene numerose proprietà benefiche: sali oligominerali come potassio, zinco, molibdeno e ferro: proprio il ferro è un prezioso oligominerale per combattere l’anemia. I fagioli azuki sono ricchi di vitamine del gruppo B e di acido folico, aiutano a depurare l’organismo, favorendo l’eliminazione di tossine e favoriscono la diuresi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

follicolite
Wellness

Follicolite e peli pubici

22 settembre 2017 di Notizie

La follicolite è un’infezione dei follicoli piliferi spesso dovuta a una depilazione poco delicata, che causa prurito e bruciore. Scopriamone cause e rimedi e vediamo come evitarla.