Soldi alle testimoni del Ruby-gate? "Tutto lecito" - Notizie.it

Soldi alle testimoni del Ruby-gate? “Tutto lecito”

Attualità

Soldi alle testimoni del Ruby-gate? “Tutto lecito”

Non c’è pace per il Pdl: mentre la Lega si dibatte nello scandalo cercando di salvare il salvabile si torna a parlare del

Ruby-gate. Silvio Berlusconi avrebbe versato 127.000 euro complessivi in tre bonifici ad altrettanti testi-chiave del procedimento: Nicole Minetti e le gemelle Eleonora ed Imma De Vivo, stando almeno a quanto riportato dal Corriere della Sera. Ma c’è di più: il fattaccio non risalirebbe al tempo in cui lo scandalo scoppiò ma a pochi mesi fa, in pieno processo. Tentata corruzione? E’ presto per dirlo ma a dare manforte all'”indiscrezione” di Via Solferino ecco che la Procura milanese ha già acquisito le contabili bancarie dando all’episodio i contorni della certezza: la prossima udienza è in programma lunedì 15. Le gemelle napoletane, che gli appassionati del genere ricorderanno nella categoria “non famosi” (e già qui ci sarebbe molto da opinare, visto il giro di manager e p.r.) all’Isola dei Famosi 2008, si sono viste recapitare 42.000 euro tra luglio ed ottobre 2011 ma non sul proprio conto bensì su quello del padre Enzo che, interrogato dal pm Boccassini, avrebbe confermato il tuttomentre l’ex igienista dentale del Premier ha incassato la somma di 15.000 euro sul proprio conto corrente Intesa San Paolo lo scorso 14 ottobre: “prestito infruttifero” da Berlusconi che poi si spinge a spedirgliene altri 40.000 mila senza ulteriori specificazioni.

Nulla di men che lecito” ha commentato l’avvocato Ghidini che non ha esitato ad apostrofare duramente l’articolo comparso sul Corriere della Sera: “In relazione all’articolo apparso oggi sul Corriere della Sera facciamo osservare che si tratta di somme erogate palesemente tramite bonifici bancari, totalmente tracciati, da un conto personale dello stesso Presidente Berlusconi.

Pertanto “è privo di ogni fondatezza l’accostamento fra versamenti e qualifica di testimoni nel processo cosiddetto ‘Ruby’”. Tutto lecito ma tempi e modi sembrano quantomeno discutibili, no? Non così per Ghidini secondo il quale “Il Presidente Berlusconi, con la consueta generosità, ha ritenuto di aiutare delle persone che stanno vivendo momenti di grande difficolta’ familiare, professionale ed economica”. Insomma, l’ex Premier si sarebbe limitato a pagare le spese processuali delle imputate…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche