Solo i compagni di banco possono capire queste cose

Scuola

Solo i compagni di banco possono capire queste cose

Cosa condividevamo o abbiamo condiviso con i nostri compagni di banco? Facciamo spazio ai ricordi di scuola per individuare le venti cose che solo i compagni di banco possono ben comprendere.

  • Era quello che chiamavi per primo quando non ricordavi i compiti assegnati a casa;
  • Era quello che ti prestava la merenda se l’avevi dimenticata a casa;
  • Se bigiavi a scuola lui contribuiva a coprirti con testimonianze molto attendibili e credibili;
  • Con lui avevi affinato la tua capacità di copiare i compiti in classe;
  • Prendevi ciò che ti serviva dal suo astuccio, ma non gli permettevi di fare il contrario;
  • Quando mangiavi una caramella cercavi di farlo silenziosamente, altrimenti lui te ne chiedeva dieci;
  • Ti sentivi solo se lui non era presente a scuola;
  • Quando lui era a casa con l’influenza, tu provavi una vera e propria overdose da spazio libero;
  • Eravate gomito a gomito per tutto l’orario di scuola;
  • Vi coprivate le spalle a vicenda con i professori, come se foste reclute in guerra;
  • Ogni volta che alzavi il quaderno trovavi scritte o disegni da lui fatti sul banco;
  • Avevi imparato a falsificare anche la firma dei suoi genitori e ti divertivi a farlo;
  • Sotto il banco nascondevate cose da mangiare ed altro per ingannare i tempi morti;
  • Giocavate sempre a tris durante le ore scolastiche, ma poi finivate sempre in pareggio;
  • Le vostre comunicazioni avvenivano scrivendo messaggi sul banco;
  • A furia di copiare da lui, sei diventato strabico;
  • Bisbigliavate insieme il conto alla rovescia prima che suonasse la campanella dell’uscita;
  • Dividervi è stato come subire un lutto;
  • Deve ancora restituirti la gomma presa in prestito;
  • Per proteggere i vostri loschi affari avete costruito vere e proprie trincee con astucci e libri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...