Sondaggio Emg referendum costituzionale: cresce l'astensione
Sondaggio Emg referendum costituzionale: cresce l’astensione
News

Sondaggio Emg referendum costituzionale: cresce l’astensione

intenzioni di voto

Nell’ultimo sondaggio diffuso ieri sul referendum costituzionale e realizzato da Emg, si è evidenziata una crescita del fronte dell’incertezza.

Il sondaggio Emg sul referendum costituzionale ha decretato la momentanea vittoria di astenuti e indecisi. Nonostante la campagna referendaria sia iniziata da tempo e i partiti maggiori siano scesi in campo in modo deciso, non ci sono state variazioni per quanto concerne la percentuale degli indecisi e di chi non parteciperà al referendum costituzionale.

Secondo l’istituto diretto da Fabrizio Masia, la quantità di persone che voteranno no o si sono di fatto una minoranza mentre la percentuale di chi ha dichiarato che si asterrà è aumentata di oltre 5 per cento. Al momento gli italiani non hanno preso una posizone netta sul referendum costituzionale, sia perchè non hanno ben capito la portata di ciò che si voterà e sia perchè ritengono prioritari altre necessità per rendere il paese più efficiente.

Nell’ultimo mese la percentuale di persone che voteranno Si è scesa di due punti (26,9%), mentre il No è sceso ma solo dell’1 per cento, attestandosi al 28,4%. Una partita sostanzialmente aperta, dove sarà decisiva la capacità delle forze politiche di saper trascinare il proprio elettorato alle urne.

Per questo si profila una battaglia aspra in sede di campagna elettorale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche