Sopravvivere ad un pasticcio tecnologico

Guide

Sopravvivere ad un pasticcio tecnologico

La scorsa settimana è stato un momento particolarmente brutto per me. Nel giro di un solo giorno, praticamente tutta la mia tecnologia si è ribellata ed ha smesso di funzionare. Ed è stato un guaio non da poco: tenete a mente che la mia casa sembra una stazione spaziale internazionale, ovunque ti giri c’è tecnologia. Mi manca lo scaricatore a sensore vocale per il bagno ed ho tutto.

Ecco cosa è successo: intorno a mezzogiorno di Sabato scorso, ho cercato di riprodurre la musica sul mio Sonos, un gadget che trasmette musica dal PC alle sale in tutta la casa. (Sonos è probabilmente il mio gadget preferito.) Beh, nessuna gioia: Il computer in cui conservavo tutta la mia musica si sta facendo vecchio e sembrava avere fallito catastroficamente, quindi la mia casa è stata derubata dalla musica. Di conseguenza ho deciso di sostituire il PC comprandone uno nuovo. E qui è iniziato il disastro.

Dopo aver impostato il nuovo computer, ho scoperto che anche il mio extender wireless non funzionava più (ho un extender, perché la mia casa è apparentemente fatta interamente di piombo, e di conseguenza ho avuto problemi a trovare un segnale Wi-Fi affidabile in tutta la casa utilizzando solo il mio router vecchio e poco costoso.) Ma quando ha deciso di andare in pensione senza nemmeno preavvisarmi? Quando il vecchio computer si è rotto o quando ho installato quello nuovo? I problemi erano connessi?

Mentre cercavo di dare risposta a queste domande, ho anche scoperto di non avere accesso alle informazioni essenziali di setup per installare il nuovo computer – roba come dettagli di configurazione per i miei account di posta elettronica, e come collegare il nuovo PC alla stampante wireless.

Help!

Mi stavo quasi per arrendere – alla fine – quando mi sono ricordata che non stavo seguendo le miei cinque regole d’oro per una casa tecnologia. Queste sono le linee guida essenziali per proteggere se stessi da un disastro tecnologico. Eccole qui:

Avere sempre un backup affidabile. Non si sa mai quando il disastro colpirà. Ma ricordate le mie parole: Ogni disco rigido non è mai completo se non si dispone di una copia di backup dei vostri dati personali (immagini, musica, documenti) quindi se non lo fate, e se avviene un guasto all’unità, tutti i dati andranno persi per sempre. Io (nevroticamente) consiglio di fare una doppio backup. Utilizzate sia un disco rigido esterno sia un semplice programma di backup online in modo da avere facile accesso ad i dati appena necessitano. In questo modo, se il computer viene rubato o scoppia in fiamme, si dispone di una copia affidabile dei vostri dati archiviati anche online.

Tenere un elenco di controllo di ripristino.

Se mai vi capitasse di dover “ricostruire” un computer – reinstallare i programmi, impostare la posta elettronica, ricollegare alla stampante, e così via – Mi dispiace. Non è divertente. Ma è ancor meno divertente non sapendo cosa fare, o di dover navigare senza meta su Internet alla ricerca di istruzioni. Ecco cosa dovete fare, invece: trovate il tempo per scrivervi da qualche parte tutti i passi necessari per avere un nuovo PC installato e funzionante, comprese tutte le impostazioni speciali per configurare al volo il vostro account. Tenete le informazioni in un quadernino (e quindi non solo memorizzati nella cartella Documenti, che se va persa è inutile) in un luogosi può facilmente raggiungere in caso di necessità.

Cambiare solo una cosa alla volta. Se avete necessità di aggiornare, riparare, o sostituire un paio di cose, apportate le eventuali modifiche al PC o alla rete, uno per volta. Dovete aggiungere della nuova memoria al vostro computer? Installatela, assicuratevi che tutto possa funzionare ancora per un giorno o due, e poi sostituite la scheda video.

Sostituire due o più cose in una volta, può essere davvero difficile, esattamente come sapere in che modo risolvere i problemi del sistema quando le cose vanno male.

La soluzione più semplice è di solito la soluzione migliore. Uno dei classici problemi con la mia rete domestica è che era inutilmente complicata. Il mio extender wireless aveva reso la mia rete più fragile e contorta. Ho provato la risoluzione dei problemi con un incantesimo, ma alla fine ho fatto quello che avrei dovuto fare sin dall’inizio: ho sostituito il vecchio router con un nuovo modello ad alta qualità. Miracolosamente, il nuovo router ha raggiunto la gamma per funzionare correttamente in ogni angolo della mia casa ed ha risolto tutti i miei problemi di rete senza la necessità di un extender.

Farsi un caffè. Le cose vanno male e la testa sta lì lì per esplodervi sul collo? Ok, restate calmi, fatevi un caffè, mangiate un dolcetto, respirate profondamente e poi riprovate tutto daccapo.

Con un pò più di calma la soluzione vi apparirà più semplice di ciò che potevate immaginare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*