Sorelle Shuterland: leggenda e curiosità della storia macabra COMMENTA  

Sorelle Shuterland: leggenda e curiosità della storia macabra COMMENTA  

Sorelle Shuterland: leggenda e curiosità della storia macabra
Sorelle Shuterland: leggenda e curiosità della storia macabra

La particolarità macabra delle sorelle  Shuterland vissute nel 1893. La letteratura passata è stata molto influenzata dai capelli lunghi, simbolo di forza e salute.

La storia del circo Barnum&Bailey , è legata ai capelli delle sorelle Sutherland. Si trattava di sette sorelle che cantavano con una voce bellissima e che avevano circa 12 metri di capelli. Durante gli spettacoli il pubblico poteva anche non gradire le canzoni ma il finale lasciava sempre a bocca aperta.  In ogni spettacolo le giovani donne cantavano vestite con abiti bianchi e con i capelli raccolti. Gli spettatori le sentivano cantare senza immaginare cosa sarebbe avvenuto dopo. Alla fine dell’esibizione le sette sorelle si giravano dando le spalle al pubblico slegando contemporaneamente i capelli. Le lunghe chiome come per magia ricadevano lungo tutto il corpo delle donne fino ad arrivare sul pavimento e addirittura dove c’era l’orchestra. 

Le giovani donne sono vissute in un’epoca irta di superstizioni e pregiudizi. Figlie di Fletcher Sutherland e sua moglie Mary, ecco i loro nomi: Sarah (1851), Victoria (1853), Isabella (1855), Grace (1859), Naomi (1861), Dora (1863) e Mary (1865). Le sorelle ereditarono la passione per il canto e la musica dalla madre. Purtroppo il padre delle ragazze era un perditempo e quando nel 1897 la madre morì, l’uomo non poteva mantenerle. Le donne vissero periodi di grande miseria e povertà.  A causa della loro situazione le sorelle erano evitate da tutti; a quell’epoca non esisteva l’assistenza ai poveri. La famiglia  Sutherland, viveva nello stato di New York, a Cambria.

Dopo una vita di stenti e a 15 anni dalla morte della madre, le donne furono scritturate, anche grazie al padre, dal circo Barnum & Bailey. Il circo le incluse fra i suoi artisti oltre che per le doti canore anche per la particolarità dei lunghi capelli. Dopo circa tre anni Naomi sposò il nipote del proprietario del circo, Henry Bailey. L’uomo puntò tutto sulla capigliatura delle sette sorelle.  Henry infatti fiutò l’affare; capì che avrebbe potuto fare molti soldi con i capelli lunghi. Alla fine di ogni spettacolo, quando il pubblico restava positivamente impressionato dall’esibizione veniva proposta una lozione per rinforzare i capelli. Molti fra gli spettatori infatti desideravano avere capelli forti e rinvigoriti. La lozione costava 5o centesimi e si chiamava The Seven Sutherland Sister’s Hair Grower.

 

Il farmaco veniva venduto in una elegante bottiglietta ed era composto da acque profumate, magnesio e acido cloridrico. Basti pensare che ancora oggi può trovarsi su siti come e-bay e costa circa 200 dollari. 

La genialità aveva avuto successo, per cui fu realizzata una linea per capelli. Infatti i prodotti realizzati che completavano la gamma per capelli furono shampoo, pozioni antiforfora e tinte per capelli.

Sull’onda del successo e dopo un triste passato di miseria le sette sorelle divennero ricchissime, oltre ogni immaginazione. A quel punto decisero di ritornare nella loro cittadina e costruire una villa bellissima, dove un tempo c’era la baracca del padre.


La vita delle sette sorelle ha presentato molti colpi di scena e ha continuato a riservare sorprese. Naomi fu la prima sorella a morire. Le sorelle avrebbero voluto costruirle un grande monumento, invece fu seppellita nel giardino senza una tomba. Si pensa che da quel giaciglio Naomi abbia maledetto le sorelle. Infatti in seguito Isabella sposò un nullafacente dipendente dall’oppio, Castlemaine si suicidò. Il padre invece un mausoleo costato ben 10.000 dollari.


 

 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*