Sos impresa: mafia prima banca d’Italia, 65 miliardi liquidità - Notizie.it

Sos impresa: mafia prima banca d’Italia, 65 miliardi liquidità

Attualità

Sos impresa: mafia prima banca d’Italia, 65 miliardi liquidità

Sos impresa: mafia prima banca d’Italia, 65 miliardi liquidità
Fatturato da 140 miliardi di euro, utile oltre 100 miliardi. Alla Capitale il primato per l’usura

La mafia Spa è il più grande agente economico del paese e, in un momento di crisi economica e di restrizione del credito, può contare su 65 miliardi di euro di liquidità risultando così la prima banca d’Italia. A lanciare l’allarme è Sos Impresa e Confesercenti nella XIII edizione del rapporto Le mani della criminalità sulle imprese.

La mafia continua a configurarsi come una holding company articolata su un network criminale fortemente intrecciato con la società, l’economia e la politica, in grado di muovere un fatturato che si aggira intorno ai 140 miliardi di euro con un utile che supera i 100 miliardi al netto degli investimenti e degli accantonamenti.

Sfiora i 100 miliardi di euro, pari a circa il 7% del Pil, il fatturato commerciale della criminalità mafiosa e non che incide direttamente sul mondo dell’impresa.

Una massa di denaro enorme che passa quotidianamente – rileva il rapporto – dalle tasche dei commercianti e degli imprenditori italiani a quelle dei mafiosi.

Di fatto bar, ristoranti, alberghi e negozi subiscano 1.300 reati al giorno, praticamente 50 all’ora, quasi un reato ogni minuto.

Secondo il rapporto Roma è sempre più violenta. Tra omicidi, estorsioni, regolamenti di conti, usure e rapine, la Capitale è diventata una città sempre meno sicura, più violenta di Catania, Palermo, Napoli o Reggio Calabria, capoluoghi a forte radicamento mafioso.

Va a Roma, inoltre, il triste primato di capitale dell’usura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche