Sospeso il fair play finanziario UEFA: è contro la libera concorrenza

News

Sospeso il fair play finanziario UEFA: è contro la libera concorrenza

Da Bruxelles arrivano brutte notizie per la UEFA di Michel Platini.

L’avvocato Dupont ha vinto, almeno in parte, il ricorso presentato contro l’associazione calcistica in merito alla norma sul fair play finanziario che prevede un passivo di, al massimo, 35 – 40 milioni di euro.

Il Tribunal de Première Istance de Bruxelles ha deciso di sposare l’ipotesi, sostenuta dal legale, che tale normativa rappresenti di fatto una violazione del principio della libera concorrenza e, di conseguenza, la UEFA ha dovuto imporre uno stop all’applicazione della regolamentazione.

Niente fair play finanziario, perciò: sospensione fino a nuovo ordine.

Aggiornamenti potrebbero arrivare quando sarà noto l’esito della richiesta di appello che la UEFA ha a sua volta presentato alla Corte di Giustizia Europea perché venga riconosciuto l’esatto contrario di quanto emerso finora, e cioè che a garantire il principio della libera concorrenza sarebbe proprio la regolamentazione sui bilanci delle società di calcio.

L’avvocato Dupont, protagonista della vicenda, non è nuovo a incursioni nel mondo del pallone, essendo proprio a lui che si deve la famosa sentenza Bosman, che ha cambiato in modo radicale il panorama calcistico a partire dal 1995.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...