Spagna: bimba 9 anni messa in vendita per sesso con pedofili

News

Spagna: bimba 9 anni messa in vendita per sesso con pedofili

spagna

Spagna: due donne sono state arrestate per vendere la figlia di 9 anni ad una rete di pedofili per fare sesso.

Spagna. La mamma e la nonna di una bambina di nove anni sono state arrestate dalla polizia spagnola nella giornata odierna per vendere la piccola a una rete di pedofili. Entrambe le donne sono d’origini rumeni e secondo gli inquirenti, la coppia avrebbe coinvolto un altra persona: un uomo -d’identità sconosciuta- chi avrebbe finto di essere il nonno della bambina. Gli arresti si sono svolti nella località di La Ribera, a pochi chilometri da Valencia.

Secondo gli agenti spagnoli, la piccola bambina sarebbe stata venduta a diversi pedofili per strada. Attualmente le due donne si trovano incarcerate, e in attesa del probabile giudizio. La bambina adesso è stata affidata ad una famiglia d’accoglienza. L’accusa ufficiale è quella di prostituzione, corruzione di minori ed sfruttamento sessuale. Secondo un portavoce della polizia, l’uomo anche lui arrestato e in carcere attualmente, avrebbe abusato della bambina e fingeva di essere il nonno.

Aveva anche il compito di procacciare i clienti, così come raccogliere e consegnare i soldi alle donne. Gli agenti spagnoli hanno dichiarato “le indagini hanno confermato che la nonna stava sfruttando la nipote per il sesso a pagamento.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche