Spagna: il Governo si congratula con la polizia per aver massacrato i manifestanti COMMENTA  

Spagna: il Governo si congratula con la polizia per aver massacrato i manifestanti COMMENTA  

20120926-101433.jpg

Madrid – L’ennesima manifestazione di dissenso attuata ieri dagli spagnoli, chiamata “25-S Rodea el Congreso“, è sfociata in una violenta aggressione da parte della polizia a difesa della sede del Parlamento.

Gli scontri sono andati avanti fino a notte inoltrata. Il bilancio è di 64 feriti (una ventina gli agenti) e 35 persone arrestate. Tra i feriti una persona è grave ma, secondo fonti della polizia, il ferito sarebbe stato vittima di un incidente automobilistico, probabilmente investito da un’auto.

I manifestanti erano circa 6000, erano stati convocati in piazza da un gruppo attivista che fin dalle prime battute ha precisato il carattere pacifico della manifestazione.

Nonostante questo, all’avvicinarsi dei manifestanti alla sede del Congresso dei Deputati, sono partite le cariche contro persone per lo più sedute in terra e con le mani alzate.

L'articolo prosegue subito dopo

Dal canto la polizia dice di essere stata oggetto di lancio di bottiglie. La polizia, oltre alle cariche, ha sparato contro la folla proiettili di gomma. Nonostante la violenta repressione della polizia, Cristina Cifuentes (PP) delegata del Governo di Spagna, si è congratulata con l’operato della polizia.

20120926-101404.jpg

20120926-101446.jpg

20120926-101452.jpg

20120926-101456.jpg

20120926-101501.jpg

20120926-101508.jpg

20120926-101516.jpg

20120926-101522.jpg

20120926-101527.jpg

20120926-101532.jpg

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*