Spiegata l’origine dei nomi dei mobili Ikea

Casa

Spiegata l’origine dei nomi dei mobili Ikea

ikea billy

Perché i nomi Ikea sono… questi? La sorella del fondatore Ingvar Kamprad ha risposto alla domanda. Si tratta di qualcosa che ha a che fare con la dislessia.

Va bene tutto, ma la domanda fondamentale – quella davvero fondamentale – è una soltanto. Ma perché diavolo i mobili Ikea si chiamano in quel modo? Oumbarlig, Bjorksnas e similari. Nomi impronunciabili e incomprensibili per chi non abbia ampia confidenza con la lingua svedese. Nomi, viene da aggiungere, la cui scelta rappresenta in qualche modo una violenza ad ogni regola del marketing. Ma come, prodotti destinati ad andare ovunque nel mondo non dovrebbero avere nomi facili da ricordare, se possibile dal sapore ‘internazionale’?

Secondo Ikea no. E a spiegare perché è stata la sorella di uno dei fondatori del colosso svedese del mondo dei mobili, Ingvar Kamprad, nel corso di un’intervista rilasciata a Quartz.

I nomi Ikea scelti dalla sorella del fondatore

Fu proprio lei, infatti, agli inizi dell’avventura aziendale, a occuparsi della scelta dei nomi dei mobili, e lo fece tenendo conto di un particolare fondamentale: suo fratello Ingvar era dislessico.

In quanto tale, aveva difficoltà a ricordare i nomi dei prodotti, quindi lei decise di sceglierli secondo un criterio che in qualche modo ne facilitasse la memorizzazione.

Finì che tutti i prodotti Ikea iniziarono a portare il nome di un lago svedese, ad esempio, mentre ai letti e agli armadi toccarono località norvegesi. Tutto ciò che ha a che fare con i bambini porta nomi di animali e tende e tessuti portano nomi svedesi femminili. E Billy? Quello della libreria? Ingvar e sorella decisero di dare alle librerie nomi di persone o di professioni e, a quanto pare, Billy Likjedhal era un impiegato Ikea degli albori.

Più conosciuta è l’origine del nome Ikea. Si tratta di un acronimo che mette in fila le iniziali dei nomi Ingvar (nome del fondatore), Kamprad (cognome del fondatore), Elmtaryd (fattoria di famiglia in cui è cresciuto il fondatore) e Agunnaryd (nome del villaggio in cui è cresciuto il fondatore).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche