Spunta l’ipotesi “buona fede” per i Marò in India

Cronaca

Spunta l’ipotesi “buona fede” per i Marò in India

Buone notizie per Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, i due militari della Marina italiana che stanno aspettando di essere processati in India per l’uccisione di due pescatori del posto. Il ministro degli Esteri indiano Salman Kurshid ha dichiarato ai giornalisti italiani che nell’ordinamento giuridico indiano esiste un’attenuante cruciale, che è quella della buona fede.

Non si ravvisa perciò colpevolezza penale se l’azione è stata compiuta in buona fede, e a questa faranno riferimento per emettere la sentenza nei confronti dei due Marò italiani, la cui vicenda e le polemiche che ne sono seguite hanno provocato le dimissioni del Ministero degli Esteri del Governo Monti, Giulio Terzi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche