Squadra svedese all’ultimo non sale sull’aereo della Germanwings: scampata la tragedia COMMENTA  

Squadra svedese all’ultimo non sale sull’aereo della Germanwings: scampata la tragedia COMMENTA  

A salvargli la vita è stato un cambio di programma dell’ultimo minuto.

Stiamo parlando della squadra di calcio svedese del Dalkurd Borlänge del Campionato di calcio di Divisione 1 che hanno rischiato di rientrare tra gli sfortunati passeggeri dell’Airbus A320 della Germanwings precipitato sulle Alpi francesi.

Per evitare una lunga attesa a Dusseldorf per aspettare la coincidenza tedesca che li avrebbe portati a casa hanno preferito non prendere quell’aereo e rimanere a Barcellona.

In terra catalana, la squadra stava effettuando uno stage e per il rientro a casa si sono divisi su 3 diversi voli con transito a Zurigo e a Monaco di Baviera.

Leggi anche: ZTL Palermo: pass, permessi, targhe alterne, strade interessate

Su Twitter tranquillizzano tutti quelli che li credevano sul Barcelonnette: “A tutti coloro che hanno cercato di contattarci nelle ultime ore voglio dire che noi siamo tutti a casa e stiamo bene, eravamo su un altro aereo.

Leggi anche: Ztl a Palermo, da Ottobre: quali le aree interessate

Riposino in pace le vittime. Un grazie di cuore a tutti quelli che si sono preoccupati siamo estremamente dispiaciuti, ma siamo vicini alle persone decedute e le vittime”.

Leggi anche

attentato-terroristico-istanbul
Esteri

Attentato terroristico a Istanbul: autobomba vicino allo stadio, 13 morti

Ore di terrore a Istanbul per un attentato terroristico avvenuto vicino allo stadio della squadra di calcio Besiktas. Un'esplosione devastante, visibile a chilometri di distanza, quella provocata da un'autobomba diretta contro un bus di poliziotti anti-sommossa, che ha ucciso almeno 13 persone, ferendone a decine; si tratta di un bilancio ancora provvisorio che potrebbe peggiorare nelle prossime ore. Tutto è accaduto dopo la conclusione del match della massima divisione turca tra il Besiktas e il Bursarpor. Mentre i giornalisti erano impegnati nei commenti e nelle interviste del dopo partita si è sentita una fortissima esplosione, catturata anche in diretta tv. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*