Starbucks presto sarà in Italia

News

Starbucks presto sarà in Italia

E’ da circa vent’anni che il fondatore della famosa catena di caffetteria americana, Howard Schultz, cerca di capire quale sia la maniera più opportuna per introdurre il caffè americano nel nostro Paese, che è considerato la “patria” di questa miscela. Pare però che l’accodo sia agli sgoccioli, e presto Starbucks aprirà i battenti anche in Italia, introducendo la moda del caffè servito nel bicchiere di carta. Un gesto imprenditoriale coraggioso, considerato anche che il caffè versione yankee verrà venduto al triplo di quanto costa normalmente nei bar italiani.

La squadra di manager di Seattle ha avviato una trattativa che si concluderà verso Natale, per cui l’apertura di Starbucks dovrebbe avvenire a partire dai primi mesi del 2016. Ad aprire Starbucks in Italia sarà un guru dei centri commerciali, Antonio Percassi, 62 anni, ex giocatore del Cesena e dell’Atalanta, quello che ha aperto nel nostro Paese la strada ai punti vendita di Victoria’s Secret.

L’imprenditore bergamasco e i Schultz hanno elaborato una strategia vincente per far presa sui clienti italiani e renderli avvezzi all’abitudine del caffè bevuto per strada in bicchiere di carta.

L’idea, che è apparsa subito buona, consiste nello scegliere location in cui si concentrano uomini d’affari, professionisti e imprenditori che hanno necessità di un luogo riservato in cui poter stare, magari dotato di un’ottima connessione wi-fi. Sarà questa allora uno dei “piatti forti” pensati per il prossimo sbarco in Italia. Staremo a vedere!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche