Start up, trasforma un’idea in lavoro COMMENTA  

Start up, trasforma un’idea in lavoro COMMENTA  

Novità per i giovani italiani che hanno un’idea di impresa innovativa e vogliono realizzarla. Con la legge n. 221 del 18/12/2012, si può avviare una start up, ossia “un’impresa che abbia come oggetto lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico”. Quindi, in pratica deve trattarsi di imprese che inventino social network, applicazioni per smartphone, siti internet, software, strumenti hi-tech, dispositivi in grado di richiamare investitori e attirare l’interesse di altre aziende e del pubblico. Le società che dimostrano di avere i requisiti di “start up innovative” vengono esonerate da oneri e pagamenti in fase di costituzione societaria. In un periodo di crisi come questo, avviare una start up è una valida alternativa all’ormai tramontato “posto fisso”.

Ecco il libro consigliato per chi vuole fare impresa:

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*