Stasera potrebbe essere l’ultima partita di Motta con l’Inter, secondo il suo procuratore

Inter

Stasera potrebbe essere l’ultima partita di Motta con l’Inter, secondo il suo procuratore

Thiago Motta
Thiago Motta

Sembra proprio che per Thiago Motta, quella col Napoli possa essere l’ultima partita in maglia nerazzurra. A confermarlo è il procuratore del giocatore, l’avvocato Dario Canovi, che intervenuto nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma ha affermato: “Thiago Motta sarà titolare ma Ranieri potrebbe decidere diversamente nelle prossime ore. Il futuro del mio assistito? Credo che l’Inter abbia commesso un errore, non tanto quello del mancato rinnovo del contratto di Thiago Motta quanto quello della mancanza di considerazione del calciatore nonostante sia uno dei più importanti della squadra. Non si può pensare di cedere un calciatore ad un anno dalla fine del contratto per cui l’Inter dovrà decidere se cederlo adesso, a gennaio, oppure farlo rimanere in rosa fino alla scadenza del contratto. Se il calciatore è ritenuto incedibile adesso, allora vorrà dire che lo sarà fino alla fine del suo contratto anche perché Thiago Motta adesso ha mercato, domani chissà.

Il Psg ha chiesto la disponibilità che il ragazzo ha dato. Quella di stasera potrebbe essere l’ultima partita di Thiago Motta con la maglia dell’Inter. Non si è mai parlato di aspetti economici con il Psg anche perché non c’è nessun accordo tra le due società, né tra il calciatore e il club parigino.Il gradimento per il Psg lo ha confermato anche il calciatore per cui non sto dicendo nulla di nuovo. Inoltre, Ancelotti ha sempre parlato in termini entusiastici di Thiago Motta. Parigi è una delle città più belle del mondo, il Psg è un club che sta cercando di rafforzarsi costruendo una equipe tra le più forti del mondo per cui non vedo perché Thiago Motta dovrebbe essere contrario ad un possibile trasferimento”. Le parole di Canovi hanno il pregio di dare una cornice esatta della situazione venutasi a creare. In effetti, sino a qualche settimana fa, la società nerazzurra non si era neanche mossa per cominciare a discutere il rinnovo del contratto di Thiago Motta, indice di una volontà di lasciarlo andare alla scadenza dello stesso.

Così facendo, però, ha offerto all’entourage del centrocampista uno strumento formidabile, lo stesso che sta usando Daniele De Rossi nei confronti della Roma, cioè la possibilità di spuntare le migliori condizioni possibili, mettendo il coltello dalla parte del manico a Canovi. Ecco perchè sembra ormai probabile la cessione al Psg, che almeno frutterebbe una decina di milioni da poter reinvestire per il sostituto di Motta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche