Stefano si scusa con Emma ma esalta Belen

Gossip e TV

Stefano si scusa con Emma ma esalta Belen

“Emma Marrone è stata importante in quel periodo della mia vita. Quando mi sono innamorato pazzamente di Belen avrei dovuto dirglielo, invece di farla soffrire“. Stefano De Martino il ballerino di Amici chiede scusa su Diva e Donna alla cantante Emma, sua ex. Parole che non riusciranno a cancellare mesi di amarezze e gossip, ma che forse rendono il divorzio meno duro da digerire. Anche se l’amore di Stefano per Belen sembra essere inattaccabile. “Quando mi sveglio accanto alla donna più bella del mondo, Belen – rivela il futuro papà – sono felice. Inoltre, adoro coccolarla e portarle la colazione al letto. Tutti i giorni sono speciali. Non vedo l’ora di sposarla!”.

Stefano De Martino è intervenuto durante la trasmissione Verissimo per rispondere ad alcune domande di Silvia Toffanin sulla gravidanza di Belen Rodriguez. Il ballerino si è mostrata entusiasta per la prossima paternità: “Quando la vedo con l’anello la sento più mia – ha detto a proposito della sua fidanzata – un figlio è la cosa più bella che potesse darmi”.

Stefano De Martino ha anche espresso il suo gradimento per il nome del nascituro, annunciato dalla stessa Belen in via ufficiale, sul quale invece Luciana Littizzetto ha ironizzato non poco.

“Si chiamerà Santiago – ha confermato l’ex fidanzato di Emma Marrone – mi piace, suona bene con il mio cognome, Santiago De Martino”.

“Sarà una mamma perfetta, l’ho scelta apposta”, dice poi Stefano di Belen sfoggiando il rolex d’oro regalatogli dalla stessa argentina. Il ballerino ha poi precisato di non essere troppo giovane per diventare padre: “Il papà si fa da giovane, mio padre mi ha avuto che aveva 25 anni, è come se fosse mio fratello, so che quando io avrò 46 anni e mio figlio ne avrà 23 andremo a prendere l’aperitivo insieme. Inoltre ho maturato una grande pazienza perché ci vuole pazienza con una donna incinta e con i suoi continui sbalzi d’umore”.

Fonte: Coffebreak Affaritaliani

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche