Stipendi da 45 mila euro al mese per due commissari nominati dalla Prefettura di Catania

Attualità

Stipendi da 45 mila euro al mese per due commissari nominati dalla Prefettura di Catania

E’ destinato a fare discutere l’articolo pubblicato sul sito ‘Il fatto Quotidiano’ a proposito degli stipendi spropositati percepiti dagli amministratori giudiziari catanesi. Si tratta di due commissari straordinari nominati dalla Prefettura di Catania per amministrare una discarica ancora in fase di chiusura e due aziende che si occupano di rifiuti, che, per effetto della nomina, percepirebbero rispettivamente la considerevole cifra di 18.900 euro e 15.300 euro netti.

Era stato il prefetto Maria Guia Federico, su richiesta del presidente dell’Autorità Anticorruzione (Anac) Raffaele Cantone, a nominare un collegio di tre amministratori, dopo avere commissariato l’azienda catanese Oikos Spa e la laziale Imprese Pulizie Industriali Srl (Ipi) che gestiscono appalti a Catania nel settore delle pulizie.

Alcuni mesi dopo il prefetto ha deciso di affidare agli stessi due commissari, che percepivano già 20mila euro lordi al mese, una terza consulenza da 25mila euro lordi mensili, per gestire la discarica di Valanghe d’Inverno destinata alla chiusura.

I due commissari pertanto percepirebbero compensi per 45 mila euro lordi al mese, una cifra che stride con il piano di austerità decantato da ministri e governanti.

Loading...