Storia dell’arredamento Regency

Guide

Storia dell’arredamento Regency

Il periodo Inglese descritto come Regency abbraccia gli anni dal 1800 al 1830, durante i quali il Principe Giorgio divenne reggente della monarchia britannica. Nonostante il nome, il principe Giorgio ha poco a che fare con la storia dell’arredamento.

Storia

Il periodo Regency cominciò con la pubblicazione dell’architetto Henry Holland “Incisioni dell’Antica Architettura Ornamentale” nel 1799-1800. Il libro riproduceva pezzi classici trovati dal progettista di Holland che visitò Roma nel 1794.

Influenze

L’arredamento del periodo Regency fu influenzato da diversi periodi della storia nella produzione di copie di pezzi d’arredamento dell’antica Roma, Grecia, Egitto e Cina.

Design

La riproduzione dell’arredamento classico fu lanciata dal progettista Thomas Hope nel suo libro del 1807 “Mobili e decorazioni per la casa”, in cui creò delle copie esatte dei mobili antichi usando legno e bronzo.

Materiali

I mobili Regency erano principalmente di mogano ma si aggiungevano anche legni con forti rivestimenti come il palissandro.

Stile

Lo stile dei mobili Regency ridusse l’uso di superfici curve e modellate, sostituendole con linee semplici e diritte.

Si aggiunsero ornamenti con l’uso di simboli antichi come zampe di animali, dèi romani e grifoni alati sulle gambe di tavoli e sedie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...