Storia delle Chiacchiere ed altri dolci di Carnevale

Cucina

Storia delle Chiacchiere ed altri dolci di Carnevale

Chiacchiere di Carnevale e Tortelli farciti di crema: vantano origini remote, la cui ricetta prelibata si è tramandata nel corso del tempo fino ad oggi

Le chiacchiere di Carnevale come tutte le altre prelibatezze culinarie che si preparano per la festività carnevalesche vantano una storia che ha origini remote: secondo gli storici le loro origini vanno fatte risalire all’epoca romana, durante la quale si preparavano i cosiddetti “frictilia“, dolci a base di farina, zucchero e uova che venivano fritti nel grasso di suino. Durante l’epoca latina i frictilia erano preparati in grandi quantità, poichè dovevano durare per tutto il periodo quaresimale.

La tradizione dei frictilia è stata tramandata nel corso dei secoli per giungere fino ai nostri giorni. Ancora oggi, durante il periodo di Carnevale, prima dell’inizio della Quaresima si cucinano e si consumano le chiacchiere, i cui appellativi mutano a seconda delle varie ricette regionali, anche se, sempre più raramente si cucinano le chiacchiere o sfrappole fritte nello strutto di suino.

A causa della maggiore attenzione conferita al regime dietetico salutare, sempre più spesso oggi si cucinano chiacchiere al forno o senza uova e latte per chi è vegano.

Un altro dolce tipico che si consuma durante il periodo di Carnevale sono i famosi Tortelli ripieni di crema: questa specialità culinaria sembra avere origine da parecchi secoli, e si inserisce ancora oggi nell’usanza di preparare succulenti dolci fritti nel periodo di Carnevale. Un tempo si festeggiava già a partire dall’indomani della conclusione delle feste natalizie e si protraeva fino alla vigilia della Quaresima (mercoledì delle ceneri).

I tortelli di Carnevale, cucinati con il ripieno di crema, sono legati alla tradizione del periodo carnevalesco ambrosiano, il quale dura qualche giorno in più rispetto alla fine del periodo coprendo anche la Quaresima. La preparazione di questi dolci “prosperosi” e gremiti di crema simboleggiano, ancora oggi, un augurio di abbondanza per il futuro. Odiernamente la tradizione culinaria è ancora fortissima nell’area metropolitana e provinciale di Milano, dove durante il periodo di Carnevale possiamo reperire i tortelli di Carnevale sui banchi di tutte le pasticcerie più rinomate e prestigose.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche