Storia delle fate e degli elfi d’Irlanda COMMENTA  

Storia delle fate e degli elfi d’Irlanda COMMENTA  

Ogni civiltà, sembra, ha la sua collezione di elfi e fate. La nozione di  piccole creature dalle sembianze umane con poteri magici che vagano sulla terra invisibili sembra avere un fascino universale. Ciò non è meno vero per quanto riguarda l’Irlanda. Apprezzate sia dai bambini che dagli adulti, le storie di fate dispettose ed elfi popolano la ricca tradizione orale e letteraria Irlandese. Queste storie si sono diffuse nel resto del mondo e ancora oggi sono apprezzate.


Incontri con le fate

Secondo la tradizione irlandese, le fate abitano in un reame mistico parallelo al mondo degli uomini. Il regno delle fate è un mondo magico meraviglioso e pericoloso al tempo stesso. Gli umani che si imbattono nelle fate devono stare attenti ai loro scherzi. Si dice che le fate adeschino gli uomini con cibi e bevande incantati. Il tempo nel regno delle fate scorre in modo diverso dal mondo degli umani. Anche se può sembrare che sia trascorso solo poco tempo, chi ritorna dal regno delle fate scopre che è stato via per molto tempo.


Le fate solitarie

Vivono da sole. Una è Pooka, una fata dispettosa che spesso fa scherzi ingannevoli e a volte pericolosi agli umani che incontra. Può anche trasformarsi in diverse cose per fare gli scherzi. Un’altra fata solitaria è la banshee, una delle più minacciose e temute. Si dice che emetta un lamento spaventoso per annunciare la morte imminente di qualcuno.


Le fate che si radunano

Sono fate che dimorano insieme in grandi società. I Thuatha De Danaan  sono un’antica razza di fate discendente dalla dea celtica Danu. Si dice che sia una razza molto saggia e colta. Le leggende raccontano che ci fu una battaglia tra gli umani e i Thuata de danaan per il dominio dell’Irlanda. Gli umani alla fine vinsero, e i Thuata de Danaan si ritirarono a vivere nei luoghi nascosti della terra conosciuti come l’Altromondo.

L'articolo prosegue subito dopo


Gli Elfi

Anche loro dimorano nella terra delle fate e vivono in gruppi. Anche se pure loro hanno poteri magici come le fate, sono più simili agli umani nell’aspetto fisico e nei modi. I Leprecauni sono gli elfi più conosciuti della tradizione irlandese. Assomigliano a piccoli, pelosi uomini vestiti di verde con cappelli dalla falda stretta. I Leprecauni sono famosi per custodire il loro oro. Molte storie raccontano di umani che incontrano un leprecauno e cercano di avere il loro tesoro. In qualche modo i leprecauni riescono sempre a raggirare gli umani.

I Fenodyree sono degli elfi più benevoli. Conosciuti per la loro forza e alta statura, spesso aiutano i contadini irlandesi o le ragazze in cambio di una ricompensa.

I tempi moderni

Nel corso dei secoli, le fate e gli elfi irlandesi hanno conservato il loro fascino. Autori in Irlanda e nel mondo continuano a raccontare queste storie. Alcune delle opere letterarie più famose che parlano di fate ed elfi irlandesi includono “Il crepuscolo celtico”, “Storie popolari di fate dei contadini irlandesi” di William Butler Yeats e “Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare. Sono apparsi anche in film moderni come “Darby O’Gill e il piccolo popolo” e “Peter Pan” della Disney.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*