Storia scomparsa aereo di Missoni

Guide

Storia scomparsa aereo di Missoni

Il 4 gennaio scorso nei cieli tra Los Roques e Caracas scompare un bimotore, uno dei tanti voli che percorrono quella che è ormai nota come la rotta maledetta dei Caraibi: a bordo c’erano quattro italiani, tra cui Vittorio Missoni, il figlio maggiore di Ottavio, insieme alla moglie Maurizia e a una coppia di amici italiani. Per le feste di fine anno, Vittorio, 58 anni, uomo chiave nell’espansione del marchio nel mondo – aveva scelto di passare qualche giorno di riposo proprio a Los Roques, in compagnia della compagna Maurizia Castiglioni e di una coppia di amici, Elda Scalvenzi e il marito Guido Foresti.

Fin dall’inizio si è capito che la storia del vecchio aereo sul quale si era imbarcato il gruppo, un Norman BN2 britannico del 1968, aveva le caratteristiche di una tragedia.

Alle 12.39 (ora locale) di quel venerdì 4 gennaio i due piloti venezuelani del bimotore decollato pochi istanti prima da Los Roques sono entrati in contatto con la torre di controllo di Maiqueta, l’aeroporto di Caracas, segnalando solo che tutto era normale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...