Strade dell’orrore: ecco cosa accadde in rue Chanoinesse

Viaggi

Strade dell’orrore: ecco cosa accadde in rue Chanoinesse

rue Chanoinesse

La storia di alcuni efferati omicidi che sono stati scoperti grazie all'aiuto di un cane. Si svolgevano in rue Chanoinesse, a Parigi, nel XV secolo.

La storia che stiamo per raccontare è ambientata nel XV secolo. Precisamente è successo a Parigi, in rue Chanoinesse, una piccola via che si trova sull’Ile de la Cité.

1d1efc2dc0edae46f5fde2e4bddd1c8b

Per tutti i parigini questa è una strada molto famosa per le sue delizie culinarie. Un tempo, anche i ricchi della città si recavano spesso in quella zona per acquistare paté di carne (molto noti per il loro sapore eccezionale) e dolci. Tra questi, anche il re Carlo VI, che andava a rifornirsi spesso in quella via.

Sapere cosa contengano con esattezza questi prodotti, però non è mai stato facile, figuriamoci in un’epoca in cui ancora non esistevano strumenti per assicurarsi di essere al sicuro da batteri o malattie varie.

Il negozio di paté di carne si trovava vicino a quello di un barbiere. I due uomini sembravano essere buoni amici, tanto che condividevano anche la stessa cantina.

In realtà, quello che i due combinavano in quello scantinato era qualcosa di terribile.

321d44ac422819c96d99a71fe12d453f

Ecco cosa accadde in rue Chanoinesse

Il barbiere, infatti, attraeva con l’inganno una clientela di giovani stranieri che vivevano proprio nella Ile de la Citè o poco lontano.

Ma perché proprio giovani studenti stranieri? Perché in caso di scomparsa le ricerche non sarebbero scattate nell’immediato o avrebbero potuto anche non partire per niente.

La polizia avrebbe impiegato molto tempo per capire che era avvenuto un rapimento.

Dopo averli rasati, il barbiere li portava in cantina e tagliava loro la gola con il suo rasoio affilato.

Il pasticcere arrivava dopo poco tempo e riduceva i corpi in pezzi per poi usarli per la preparazione dei paté di carne che vendeva nel suo negozio.

Lewis_Hine,_Frank_De_Natale,_12-year_old_barber,_Boston,_1917

L’intervento del cane

Questa duo di criminali è riuscito ad agire per ben tre anni senza essere scoperto da nessuno. Sarebbero riusciti ad andati avanti ancora se non fosse intervenuto un cane.

Uno degli studenti stranieri uccisi, infatti, aveva un cane che lo aspettava sempre fuori dal salone del barbiere. La moglie del giovane uomo, preoccupata dal non vederlo rincasare, aveva fatto un giro in zona e aveva trovato il loro cane stazionare proprio davanti al teatro degli orrori.

La donna aveva quindi avuto un primo sospetto riguardo alla scomparsa del marito.

Anche se banale, aveva condiviso con la polizia l’episodio avvenuto. Non molto tempo dopo, avevano fatto la macabra scoperta. Gli agenti avevano scoperto i resti di diversi corpi.

Come punizione per aver commesso il fatto i due uomini erano stati bruciati vivi e i loro due negozi erano stati rasi al suolo.

E questa parte di rue Chanoinesse è rimasta abbandonata per anni a causa di questi fatti terribili. Nessuno ha più osato metterci piede, neanche per abitare.

Solo secoli dopo è stata ricostruita e alcune pietre originali della cantina sono ancora lì. Oggigiorno, l’ironia della sorte ha voluto che al numero 20 di rue Chanoinesse ci stia la polizia.

10405408_10203983129688301_5537961726054675364_n

Rue Chanoinesse è stata teatro di fatti sanguinari, ma se vi capitasse di andare a Parigi non vi lasciate sfuggire l’occasione di camminare per l’Ile de la Cité e, chi lo sa, potreste anche imbattervi in questa via dove si sono consumati fatti terribili.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche