Strage alla Oikos University ad Oakland

Università

Strage alla Oikos University ad Oakland

One Goh, 43enne coreano, si è reso protagonista dell’ennesima strage universitaria statunitense: quest’ultima ha avuto luogo in data 3 Aprile alla Oikos University di Oakland, California, istituto privato frequentato da poco più di 100 studenti immigrati da diversi Paesi.

L’uomo era stato recentemente espulso per “problemi comportamentali”: le autorità hanno rilevato il suo stato di esclusione ed emarginazione, dovuto alla sua difficoltà nell’apprendere la lingua; gli altri studenti lo sbeffeggiavano provocando le sue reazioni.

Le vittime accertate sono 7, oltre a 3 feriti: i veri obiettivi dell’assassino erano i responsabili dell’amministrazione, rei di averlo allontanato dall’Università; non trovandoli, l’uomo ha iniziato a sparare contro chiunque trovasse, provocando appunto la morte di diverse persone totalmente inermi ed estranee a qualsiasi sua vendetta.

L’America ha dovuto assistere così all’ennesima strage universitaria della sua storia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...