Strage di Charleston: preso il killer

News

Strage di Charleston: preso il killer

Il presunto autore della strage di Charleston è stato arrestato.

Si tratta di poco più di un ragazzo, Dylann Storm Roof, 21 anni. Entrato nella chiesa metodista della comunità afroamericana della città, ha aperto il fuoco sui fedeli raccolti in preghiera, uccidendo 9 persone in totale, 3 uomini e 6 donne, tra cui il pastore della chiesa e un esponente del partito democratico dello stato della South Carolina, dove è avvenuto l’episodio.

I fatti riportano alla cronaca la città di Charleston, già teatro della vicenda di Walter Scott, il giovane afroamericano che, disarmato, è stato ucciso da un agente lo scorso aprile. Bianco l’agente, bianco il presunto killer appena arrestato. Di colore le vittime.

Secondo quanto riporta la Abc, Dylann Storm Roof stava progettando l’azione da mesi e, nell’ultimo periodo, sembrava essere entrato in un periodo in cui non parlava che di segregazione razziale e guerra civile.

Un individuo instabile, ma al quale sono stati dati i mezzi per compiere una strage, come ha ricordato il presidente USA Barack Obama nel discorso di cordoglio per le vittime: “per troppe volte sono stato costretto a fare dichiarazioni di cordoglio come queste di oggi.

Non accade con altrettanta frequenza in altri Paesi avanzati”, “solo negli Usa è facile procurarsi le armi. Basta rinvii, dobbiamo intervenire sulla questione delle armi”.

1 Trackback & Pingback

  1. Strage di Charleston: preso il killer

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche