ISIS: nuova strage a Beirut COMMENTA  

ISIS: nuova strage a Beirut COMMENTA  

panico nella capitale libanese

Isis: nuova strage in Libano.

Sono almeno 41 le vittime dell’attentato a Beirut, circa 200 i feriti, ma il bilancio sembra destinato ad aumentare.

Nel pomeriggio quattro kamikaze si sono fatti esplodere nella parte meridionale della città, roccaforte della fazione sciita Hezbollah, a pochi minuti di distanza l’uno dall’altro.


Il primo terrorista, sembra, abbia provocato l’esplosione, danneggiando alcuni edifici, costringendo la gente ad accostarsi per avere notizie e solo allora una secondo esplosione è deflagrata tra la folla.


L’attentato si è verificato mentre in Parlamento si tentava di ripristinare la funzione legislativa, bloccata ormai da mesi per divergenze tra le varie fazioni politiche.


Il consesso di oggi è stato contestato dal partito Kataeb ( falangisti) che, dimostrando davanti al Parlamento chiedevano a gran voce l’elezione di un nuovo Presidente, prima di qualunque nuova legiferazione.

L'articolo prosegue subito dopo


L’attentato arriva, dunque, in un clima tutt’altro che quieto e secondo il Site è stato rivendicato sul web dall’Isis.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*