Strage Nizza, riconosciuta la prima vittima italiana COMMENTA  

Strage Nizza, riconosciuta la prima vittima italiana COMMENTA  

Si chiama Mario Casati ed è il primo italiano, riconosciuto formalmente dalla famiglia con avvenuto riconoscimento formalizzato dalla polizia francese, della strage di Nizza. E’ stata la Farnesina a confermarlo, nella serata di ieri, mentre il Paese è ancora sotto shock a causa della preoccupazione legata alla possibilità che fatti di questo tipo possano ripetersi.

Anche il premier francese Manuel Valls lo ha dichiarato sottolineando che “Siamo in guerra, certo una guerra non convenzionale ma pur sempre una guerra” e che ci potrebbero “essere delle repliche”.

Nel corso di un’intervista a Bfm-Tv, ha poi invitato il Paese a ‘non spaccarsi e non dividersi’ in quanto è “proprio quello che cercano i terroristi.

Ha infine assicurato che la Francia “vincerà sull’Isis”. Ad oggi sono 14 le persone che, in seguito all’attentato del 14 luglio, lottano tra la vita e la morte.

Prende sempre più forma intanto l’ipotesi legata alla premeditazione dell’attacco avvenuto sulla promenade della città.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*