Strisce pedonali in 3d messe in Islanda: il video virale
Strisce pedonali in 3d messe in Islanda: il video virale
Esteri

Strisce pedonali in 3d messe in Islanda: il video virale

strisce pedonali in 3d

Le strisce pedonali in 3d sono diventate virali grazie ad un video girato in Islanda che ha superato abbondantemente le 2 milioni di visualizzazione.

L’effetto ottico è davvero spettacolare, eppure il fine principale era quello della sicurezza. In Islanda sono state dipinte delle strisce pedonali in 3d per sollecitare maggiormente i guidatori a frenare quando sfrecciano in prossimità delle stesse. Qualcuno ha però avuto la bella i dea di girare un video in cui i pedoni passano sopra le zebre, creando un illusione ottica interessante. In poco tempo il video è divenuto virale, e ha superato le 2,5 milioni di visualizzazioni in rete.

Strisce pedonali in 3d

Siamo in Islanda, per la precisione a Safjoeurur, una piccola cittadina situata nel nord-ovest dello stato. Questo centro, non molto conosciuto, adesso è sulla bocca di tutti grazie al video visualizzato da oltre 2,5 milioni di persone in cui i i passanti saltano, fluttuano, e si divertono attraversando la strada sulle strisce pedonali in 3d. L’idea di chi ha fatto mettere queste zebre era però quello di aumentare la sicurezza.

Infatti, dal punto di vista di un autista qualsiasi, le strisce sembrano fluttuare sopra la strada, ingannando così l’occhio del guidatore, che per riflesso tende a frenare in ogni caso. Si tratta di un’interessante soluzione per aumentare la sicurezza sulle strade, luogo dove più di altri le persone perdono la vita. Quando basterebbe stare attenti e seguire il codice della strada per non uccidere ed essere uccisi.

Il video

Il video è stato girato dalla Gusti Production, e dura poco più di un minuto. Diversi sono i tentativi, anche illustri, di imitazione, ma arrivano tardi. Ripreso nel Regno Unito tra gli altri dalla BBC, da The Sun, dal Daily Mail e da Metro, il filmato sta riuscendo a creare un interessante dibattito. L’opportunità di utilizzare questa tecnica che crea effetti ottici utilizzando il colore e la prospettiva per aumentare la sicurezza dei pedoni è infatti molto interessante. Soprattutto per zone più trafficate e popolate dell’Islanda, che è comunque uno stato tranquillo e abbastanza sereno.

Sicuramente lo è più di altri.

Strisce pedonali 3d nel mondo

Un’idea in assoluto non nuova, dal momento che, come sottolinea la stessa stampa inglese, è già in sperimentazione in Sud Africa, Cina, Kyrgyzstan e India. Proprio Nuova Delhi è dove le ha notate l’assessore Ralf Trylla della piccola cittadina islandese, balzata agli onori delle cronache per le ”zebre” tridimensionali. E’ stata la Trylla che ha avuto la pensata di riproporle, avvalendosi dell’aiuto dell’azienda di vernici Vegmalun GH.

A Molinella, in zona Bologna, ci sono delle strisce pedonali in 3d, volute dal sindaco PD Dario Mantovani. Anche qui ci fu un grande successo tra i social, con contenuti che sfruttavano l’illusione ottica data da queste strisce. Qui, però, il motivo non era quello della sicurezza, ma ‘semplice’ street art. La strada su cui sono state realizzate le strisce pedonali in 3d, infatti, è residenziale, e non passa nessuno ad alta velocità.

L’opera è però solo temporanea.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche