Studentessa in abito sexy si spoglia in strada e assale un uomo COMMENTA  

Studentessa in abito sexy si spoglia in strada e assale un uomo COMMENTA  

Verona – Si è messa nei guai una studentessa vicentina che le ha provate davvero tutte per conquistare l’uomo dei suoi sogni, un veronese di 22 anni.

Leggi anche: Donna cammina nuda per New York

Il ragazzo, fidanzato e evidentemente fedele, non ne voleva sapere delle pressanti attenzioni della donna. Nonostante le minacce di una denuncia per stalking, la ragazza non ha desistito e ha sfoderato l’artiglieria pesante.

Leggi anche: Belen in vacanza si gode una nuotata: in piscina entra completamente nuda

L’altra notte, vestita in modo sexy, si è appostata sotto la casa del giovane, ha atteso il suo ritorno, e appena il ragazzo ha parcheggiato il suo scooter le si è avvinghiata, spogliandosi successivamente.

Lì per lì il ragazzo, complice il buio, non ha riconosciuto la ragazza e ha temuto di essere vittima di un’aggressione. Ha urlato attirando l’attenzione della sorella che ha notato la ragazza mezza nuda.

L'articolo prosegue subito dopo

L’aggredito ha dato seguito alle sue minacce e ha denunciato la giovane per stalking anche perché la donna avrebbe tempestato di sms il ragazzo e offeso anche in rete la sua fidanzata.

Leggi anche

Tommaso Baldo: muore di infarto a 14 anni
Cronaca

Tommaso Baldo: muore di infarto a 14 anni

Un giovanissimo, soli 14 anni, stroncato da un infarto mentre si trovava a casa. Il ragazzo soffriva di una rara malattia   Così Tommaso Baldo ha lasciato i suoi cari, ucciso da un infarto a soli 14 anni. Accade a Cittadella la tragedia che ha sconvolto tutta la famiglia del giovane. Tommaso stava combattendo già da molto tempo contro una rarissima malattia, Tommaso che venerdì scorso è stato stroncato da infarto, infarto arrivato mentre il giovane si trovava nella sua abitazione. I suoi familiari hanno prontamente  chiamato i soccorsi che, arrivati con l’ambulanza, lo hanno portato all’ospedale di Cittadella. Dall'ospedale Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*