Studenti a rischio bocciatura per sesso e gioco d’azzardo COMMENTA  

Studenti a rischio bocciatura per sesso e gioco d’azzardo COMMENTA  

Studenti rischiano la bocciatura perché sesso e gioco d’azzardo. Sono cambiati i tempi, i ragazzi di oggi non pensano più allo sport, ai libri e alle ragazze normali. Il loro tempo libero viene occupato con il gioco d’azzardo e il sesso. A rivelare i dati preoccupanti per il futuro dei giovani è la ricerca dell’ Esc Team,il centro specializzato nelle dipendenze del web.


Infatti secondo i dati emersi dagli studi, circa il 60,8 per cento degli studenti italiani che frequentano le scuole medie e le superiori utilizzano il pc e il web in modo errato, ovvero dedicandosi ad attività di pornografia con foto, video erotici e chat piccanti. Mentre il 53,6 per cento svolge attività diverse, come ad esempio giocare d’azzardo on line. Chiaramente anche la rimanente parte del sondaggio, ovvero il 39,5 per cento dei ragazzi che giocano ai videogames non si salvano dalla bocciatura e corrono il rischio di ripetere l’anno scolastico.


E’ facile intuire che il web, utilizzato in modo sbagliato, toglie tempo agli studi e pertanto gli studenti quando tornano a scuola il mattino successivo si trovano impreparati per interrogazioni e compiti in classe, collezionando così diverse insufficienze.

L’ Esc Team ha svolto l’indagine nel gennaio del 2013 intervistando oltre 2000 studenti con un’età compresa tra i 13 e i 19 anni. L’ultimo dato catalogato è relativo agli scolari che adoperano internet in modo corretto, cioè il 25 per cento, per ricerche di informazioni.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*